Exterminas Attain Salvation il nuovo album, la recensione

0
109 views
Exterminas Attain Salvation
Exterminas Attain Salvation nuono album, la recensione

Exterminas Attain Salvation, la recensione a cura di Stefano Di Ielsi.

Maggio mese “nero”; affermazione decisamente positiva per i Black Metallers italici, in quanto i trevigiani Exterminas emergono dai luoghi più oscuri delle valli venete con il loro terzo lavoro in studio. “Attain Salvation” è il titolo di questi quaranta minuti di plumbea oscurità divisa in otto tracce, pubblicato all’inizio del mese di maggio in Italia, nel prossimo autunno troverà spazio sul mercato anche la stampa in vinile.

Attivi ormai da più di 10 anni e considerata tra le band di riferimento del Black Metal italiano, gli Exterminas nascono dagli oscuri “pensieri” di Raven e Moloch (2008) ai quali si aggiungeranno Skoll al basso e Februus alla voce. Il loro EP d’esordio prende forma nel 2010 – “Abaddon” – a cui seguirà dopo due anni il primo album “Seventh Demoniacal Hierarchy” stampato da Metallic Media. La band si afferma in campo internazionale ottenendo riscontri positivi soprattutto nel continente asiatico e nel 2012 entra a far parte del gruppo Eskathon con il quale la band realizza il suo secondo lavoro in studio – “Dichotomy”.

Gli Extreminas si presentano con sonorità black-metal caratterizzate da contaminazioni death/brutal che discostano il loro sound dalla canonicità del genere, portando alla mente forti richiami a band come i Morbid Angel e i Benediction.

Exterminas Attain Salvation.

Il brano di apertura – Shava Samskara – alterna riffing taglienti con pesanti raddoppi di tempo a parti più cadenzate molto ben miscelate tra loro, che conferiscono dinamicità al brano. Ma è proprio la title track a rappresentare al meglio la commistione tra black-death-thrash, violenta e lacerante come una lama piantata nella schiena, racchiude riffing veloci e incalzanti supportati da un drumming per nulla scontato, capace di creare alternative ritmiche al pesante muro di chitarre che domina questo lavoro.

Proprio la batteria sembra essere l’elemento trainante del sound del combo veneto, capace di rompere la canonicità degli schemi ritmici più tipici del black e avvicinando la struttura del songwriting a pattern decisamente più death metal.

Brani come la pesantissima Essence of Dominion seppelliranno di cenere le vostre casse, alternando ritmiche forsennate e brutali a rallentamenti improvvisi infarciti da affilatissimi riff chitarristici. Mentre in Down to Cenotes avrete il tempo di prendere fiato con un singolare intro in levare, capace di creare la giusta suspense per dare seguito ad un brano tutt’altro che distensivo.

Gli Exterminas ci regalano un album di tutto rispetto, dal carattere non propriamente rivoluzionario, ma pur sempre costituito da un black-metal caratteristico e molto contaminato, in cui le otto trace di Attain Salvation difficilmente scontenteranno gli ascoltatori del genere.

Stefano Di Ielsi.

Maggio 2021 – TeufelsZeug Records

Exterminas line up:

Sköll – Bass
Raven – Drums
Moloch – Guitars
Februus – Vocals
Eskathon – Guitars

Exterminas Attain Salvation – Tracklist:

  1. Shava Samskara 04:53
  2. Aghori 04:54
  3. Attain Salvation 05:05
  4. Essence of Dominion 05:27
  5. Otherworld 04:31
  6. Down to Cenotes 04:50
  7. Sati 04:40
  8. Towers of Silence 05:20

https://www.youtube.com/user/exterminasofficial

Ti potrebbe interessare: