3 dischi italiani Dalila Kayros, Lord Elephant, Ephemeral

0
285 views
3 dischi italiani
3 dischi di musica italiana Dalila Kayros, Lord Elephant, Ephemeral

Sebbene la musica italiana stia avendo un momento di gloria con i pompatissimi Maneskin, c’è da dire che non tutto gira intorno a questa simpatica band romana.

Qui di seguito vi segnalo 3 dischi italiani freschi di stampa: Dalila Kayros, Lord Elephant, Ephemeral, tre progetti diversi, e tre mondi musicali lontanissimi tra loro, in altri termini, questo è un piccolo spaccato di un microcosmo musicale che alla fine tanto piccolo non è.

3 dischi italiani da ascoltare

Dalila Kayros – Animami.

L’artista sarda prosegue l’interessante percorso di ricerca musicale sull’uso della voce. “Animami” il secondo album, è davvero un bel traguardo in quanto a creatività, prestazioni, arrangiamenti, ma anche la qualità della registrazione merita un plauso.

Disco dal respiro internazionale che presenta un solo brano in italiano, incontri rarissimi quelli tra lingua italiana/musica elettronica sperimentale, talmente rari che a mio avviso l’esperimento ha superato ogni più rosea aspettativa, il che rende questo disco un vero e proprio gioiello di classe e raffinatezza.

Nel disco scorre lo spirito di Bjork che balla con gli Autechre e con Aphex Twin.

“Animami, composto tra il 2019 e il 2021 da Dalila Kayros e Danilo Casti, è un album che incarna i passaggi di un processo di trasformazione interiore, un viaggio dentro le profondità della mente, un’esplorazione nei luoghi bui della coscienza i cui contenuti nascosti riposano nell’ombra.”

Breve bio:

Cantante, compositrice, ricercatrice vocale sarda, attiva nell’ambito della musica sperimentale dal 2013. Studia canto Jazz in diverse scuole tra la Catalunya e la Sardegna.

Ha esordito nel 2013 con l’album Nuhk (dEN Records) in collaborazione con il batterista Antonio Zitarelli (Neo, Mombu). Nel 2018 pubblica il suo secondo album Transmutations [I] (Autoproduzione). Nello stesso anno inizia a collaborare con il musicista elettronico Danilo Casti, con il quale conduce un lavoro di ricerca nel campo della musica elettronica sperimentale che si definisce nella composizione del suo terzo album, Animami, in uscita il 1° luglio 2022 per Subsound Records.

https://open.qobuz.com/album/kkwe1u0xas3na

Lord Elephant – Cosmic Awakening

La seconda novità dei 3 dischi italiani è “Cosmic Awakening”.

Esordio eccellente questo dei Lord Elephant, il disco racchiude la fusione di più mondi musicali, si perché la band esplora la psichedelia più visionaria contaminata da quel mondo massiccio che è lo stoner fuso con il doom.

Intelligenti le soluzioni stilistiche con quei cambi di stile e di ritmi, che rendono Cosmic Awakening una vera e propria giostra della musica.

Line Up:

  • Leandro Gaccione – chitarra
  • Edoardo De Nardi – basso
  • Tommaso Urzino – batteria

https://open.qobuz.com/album/oww52wki515aa

Ephemeral – Guiding Ghost

Gli Ephemeral sono un interessante quartetto composto da giovanissimi musicisti romani.

Seppur ancora adolescenti, i quattro hanno deciso di tuffarsi in un mondo musicale apparentemente lontano ere siderali dalla loro giovane età; però parliamoci chiaro, band come queste sono una boccata d’aria fresca per l’ambiente musicale italiano, soprattutto se teniamo conto del contesto musicale “popular” italiano, però suonare progressive rock non è davvero cosa semplice, tanto più se i brani sono composizioni originali e non cover, ma con mia somma gioia “Guiding Ghost” ha tutto quello che serve per diventare un primo passo per una carriera ricca di buona musica.

Indubbiamente ci sono delle piccole lacune da colmare dovute soprattutto alla loro giovane età e all’inesperienza, a volte gli arrangiamenti mancano di sintesi e c’è qualche ingenuità stilistica, però direi che i ragazzi hanno gettato le basi per qualcosa che potrebbe crescere nel tempo e dare parecchie soddisfazioni.

Detto questo il disco è davvero una bella sorpresa e si ascolta con piacere, la registrazione del lavoro è dignitosissima e i circa 16 minuti di Guiding Ghost pt1 e pt 2 sono un piccolo grande miracolo.

https://open.qobuz.com/album/ujvxaszo228qa

Line up:

  • Arianna De Lucrezia – voce e basso
  • Gabriele Catania – hammond e piano
  • Francesco Ciancio- chitarre
  • Matteo Morini – batteria e percussioni

Ti potrebbe interessare:

30 dischi da ascoltare usciti tra gennaio e giugno 2022.

La rinascita del vinile, che però non è mai morto.

6 grandi chitarristi da riscoprire, li conosci?

Creep dei Radiohead la cantano tutti, 19 cover.