The Cosmic Gospel It’s Forever Midnight psych-rock marchigiano

0
28 views
The Cosmic Gospel It's Forever Midnight

Venerdì 17 novembre è uscito sulle principali piattaforme e store digitali il singolo “It’s Forever Midnight” di The Cosmic Gospel, progetto solista psychrock/lofi del maceratese Gabriel Medina. È la fresca ed intrigante anticipazione dell’album di debutto “Cosmic Songs For Reptiles In Love” che sarà pubblicato il 15 dicembre in cd e digitale dall’etichetta jesina Bloody Sound.

The Cosmic Gospel (nome ispirato dalla serie animata “The Midnight Gospel”) è un trip sonoro senza destinazione. È un viaggio di batterie distorte, synth, fuzz, amore, melodie psichedeliche e disperazione. Dietro a questa entità cosmica si cela Gabriel Medina, musicista polistrumentista marchigiano attivo da anni in varie formazioni del maceratese (Hapnea, Bruxa tra le altre).

L’album, prodotto in totale indipendenza, nasce da idee e take perdute nel tempo successivamente recuperate e trasformate con il fulgido ascendente di Beatles, Damon Albarn, Brian Jonestown Massacre, Unknown Mortal Orchestra, Spiritualized, Ty Segall, Beck e Donovan.

The Cosmic Gospel It’s Forever Midnight

“It’s Forever Midnight” è la traccia che apre l’album ed è una delle più frenetiche: apparentemente allegra e scanzonata, nasconde in verità una storia grottesca che ha come protagonista il vecchio Mr. Goose, un poco di buono che dalla sua finestra spia le ragazzine cercando di attirarle dentro la sua casa degli orrori. È la prima delle otto storie al limite del surreale che popolano l’album, in un continuo vagare per montagne russe emozionali.

Il singolo è accompagnato da un allucinato videoclip realizzato dal graphic disigner marchigiano Paolo Tasso con la tecnica dell’animazione 3D.

https://thecosmicgospel.bandcamp.com

CREDITI

Gabriel Medina | Voci, chitarre, basso, batteria, percussioni, mellotron, synth
Registrazione e mixaggio | Gabriel Medina
Mastering | Riccardo Franconi @ Peyote VIbes studio
Artwork | Gabriel Medina, Paolo Tasso, I.A.
Foto e Video | Paolo Tasso

Ti potrebbe interessare:

L’altra faccia della nuova musica italiana i 15 dischi