Bush Tetras a luglio esce They Live in My Head

0
7 views
Bush Tetras

Bush Tetras, formazione di culto della scena post-punk e no wave neworkese, hanno annunciato l’uscita del nuovo album ‘They Live in My Head’.

Bush Tetras – They Live in My Head

‘The Live in My Heads’, primo album dei Bush Tetras in 11 anni e in uscita il 28 Luglio per Wharf Cat, è stato prodotto da Steve Shelley dei Sonic Youth, presente anche come batterista.

La band oggi è composta dai membri originali Cynthia Sley e Pat Place, da Steve Shelley dei Sonic Youth e da Cait O’Riordan, ex bassista di Pogues e Elvis Costello.

I Bush Tetras sono stati protagonisti assoluti del movimento post-punk e no wave nei primissimi anni ’80 grazie ad una manciata di hit che hanno spopolato nei club underground americani e inglesi.

La band è all’esordio per Wharf Cat, per cui solo un anno fa è uscita anche la compilazione retrospettiva ‘Rhythm and Paranoia: The Best of Bush Tetras’.

Ascolta il singolo ‘Things I Put Together’

I Bush Tetras sono stati protagonisti della scena no wave di New York City senza aver mai inciso un vero e proprio album negli d’oro del movimento, ma stampando dei singoli di grande successo nei club underground inglesi e delle grandi città americane. L’esordio sulla lunga distanza dei BT è arrivato solo nel 1997 per Polygram e oggi dopo la morte del batterista Dee Pop nel 2021, la band si è rimessa in piedi grazie all’aiuto di Steve Shelley, amico e fan della prima ora del nucleo originale del gruppo.

Si sono formati nel 1979 come trio formato da Pat Place, Cynthia Sley e Dee Pop.

Bush Tetras – They Live in My Head – tracklist:

01 Bird on a Wire
02 Tout Est Meilleur
03 Things I Put Together
04 2020 Vision
05 I Am Not a Member
06 Walking Out the Door
07 So Strange
08 Ghosts of People
09 They Live in My Head
10 Another Room
11 The End

Bush Tetras info:

https://bushtetrasnyc.bandcamp.com/music

Ti potrebbe interessare:

10 dischi degli anni 70 che non tutti conoscono

Mike Portnoy con la batteria di Hello Kitty

Synth Britannia Depeche Mode, il documentario della BBC