25 album gennaio giugno 2023 i migliori da ascoltare

0
184 views
25 album gennaio giugno 2023

25 album gennaio giugno 2023; come di consueto, anche per questo semestre abbiamo deciso di stilare una piccola lista di dischi che riteniamo “interessanti”, in realtà questi sono una parte infinitesimale rispetto alla spaventosa mole di dischi che escono quotidianamente, per cui prendete questi 25 album come un post-it riassuntivo che magari potrà stimolare l’ascolto anche ai più reticenti.

Molto spesso sento dire: “ehhh ma la musica di oggi fa schifo, è inascoltabile, e terribile, meglio quella degli anni 70/80 ecc..“, come però ben sapete, ogni periodo storico ha la sua musica.

La musica però non deve essere divisiva, non esiste musica “bella” e musica “brutta”, esistono solo le persone con i rispettivi e rispettabilissimi gusti, quindi ogni generazione usa le proprie orecchie come meglio crede; è altrettanto chiaro che, se si ascoltano solo quelle quattro canzoni messe in croce e martellate 24 su 24 dai grandi network, tutti resteremo vittime di un manipolo di figure che gestiranno le nostre vite musicali, ed è quindi altrettanto ovvio che per avventurarsi in un mondo musicale, per alcuni sconosciuto, ci vuole curiosità, tanta curiosità, voglia di crescere e pensare con le proprie orecchie, questa pratica si chiama “evoluzione”.

Ma allora, questi 25 album gennaio giugno 2023 sono veramente i migliori? Non in assoluto, e come sempre premetto, questi sono alcuni dei dischi che ci sono piaciuti più di altri, ma non è detto che siamo i migliori, anzi.

Per farvi un idea di massima sul nostro punto di vista in merito, provate a cliccare su questo link, dove troverete la classifica dei migliori album del 2022.

Vediamo quindi più nel dettaglio i nostri 25 album gennaio giugno 2023.

Assolutamente fantastico il disco dei Silver Moth che a nostro parere viaggia una spanna davanti a tutti, un disco davvero geniale grazie all’estro creativo di Stuart Braithwaite dei Mogwai e per me, ad oggi disco dell’anno, poi c’è “The Beggar” degli Swans, ma loro sono una sicurezza, quindi tutti gli altri, dai Phoxjaw al formidabile “Rat Saw God” dei Wednesday.

Interessante il nuovo album dei Sigur Ros, anche se onestamente mi aspettavo qualcosa di più, siamo infatti lontani dai fasti di () o di Ágætis byrjun tanto per fare due nomi, va da se che comunque questo è un gran bel disco, così come quello degli M83.

Delusione per il nuovo Metallica, mentre l’immortale Iggy Pop torna a farsi sentire con “Every Loser”, così come gli The Smashing Pumpkins, non mi è piaciuto invece il disco degli Algiers seppur supportato da Zac De La Rocha e da altri ospiti.

Interessantissimo il nuovo album di Yikii, artista cinese legata alla musica d’avanguardia e sperimentale, così come il polacco Kamil Wałęcki, alias Urth, con uno splendidoThe Claw of the Conciliator”.

Depeche Mode, amore infinito e disco del cuore, mentre attendiamo il nuovo di Peter Gabriel, il nuovo dei The Cure (t.b.a.), Gabriels, PJ Harvey, Blur, attesissimo Aphex Twin, Ministry, PIL, Neal Morse, Blonde Redhead, Joe Bonamassa, Alabama 3 ed altri.

Detto ciò, ecco i nostri 25 album gennaio giugno 2023, alcuni dei quali ci hanno letteralmente fatto saltare dalla sedia.

25 album gennaio giugno 2023

  1. Silver Moth – Black Bay (post rock) *****
  2. Swans – The Beggar (experimental) *****
  3. Phoxjaw – notverynicecream (Post-Hardcore) ****
  4. Rymden + Kork live (jazz prog) ****
  5. Yikii – Black Hole Ringdown (experimental ambient) ****
  6. Urth – The Claw of the Conciliator (dark ambient industrial) ***°
  7. Wednesday – Rat Saw God  (shoegaze) ***°
  8. Ne Obliviscaris – Exul (progressive metal) ***
  9. Jeffk – TAR (post rock) ***°
  10. Hammock – Love in the Void (ambient post rock)***
  • M83 – Fantasy
  • Sigur Rós – Atta
  • Alice Longyu Gao – Let’s Hope Heteros Fail, Learn and Retire (Hyperpop death)
  • Aja Monet – when the poems do what they do (jazz spoken word)
  • Monika Roscher Bigband – Witchy Activities and the Maple Death (art rock math jazz)
  • Gov’t Mule – Peace…Like A River
  • TEKE::TEKE – Hagata (psychedelic)
  • Queens Of The Stone Age – In Times New Roman…
  • Meshell Ndegeocello – The Omnichord Real Book
  • Prizes Roses Rosa – Burned Car Highway Light Volcanic (post rock)
  • Parannoul – After the Magic (noise  shoegaze)
  • Cattle Decapitation – Terrasite (death grind)
  • Soulkeeper – Holy Design (nu metalcore)
  • Contemporary Noise Ensamble – An Excellent Spiritual Serviceman (jazz electronic)
  • Rachael e Vilray – I Love A Love Song! (swing)

Italiani

Menzione speciale per quattro ottimi album italiani, ma di musica italiana ce ne occuperemo in un articolo dedicato.

Drift Lab – Moonlight

GAUBE – Kulbars

Daniela Pes – Spira

Nautha – Metempsychosis

Ti potrebbe interessare:

I dischi 2023 più attesi che usciranno, ecco la lista

10 dischi degli anni 70 che non tutti conoscono

10 band synth pop anni 80 che non conosci

10 dischi assurdi che nessuno conosce ma da ascoltare

6 video storici straordinari che nessuno cerca su Youtube