Viola Smith la batterista jazz degli anni 20

0
625 views

Viola Smith con tutta probabilità è stata una delle pochissime batterista donne nel panorama jazz mondiale di quell’epoca, parliamo di un periodo che va dal 1920 al 1950, suono anche con Ella Fitzgerald e Chick Webb.

Viola Smith è morta il 21 ottobre 2020, a 107 anni di età.

Viola Schmitz nata nel Wisconsin, aveva sette sorelle e due fratelli. Tutti i maschi studiarono pianoforte, mentre le ragazze erano in un’orchestra tutta femminile concepita dal loro padre. I suoi genitori gestivano una sala da concerto a Mount Calvary.

Negli anni ’20 e ’30 Viola Smith suonò nella Schmitz Sisters Family Orchestra (in seguito, Smith Sisters Orchestra) che suo padre aveva fondato nel Wisconsin.

Irene (Schmitz) Abler suonava il trombone, Erma Schmitz il vibrafono, Edwina Schmitz alla tromba, Viola Schmitz alla batteria, Lila Schmitz al sassofono, Mildred (Schmitz) Bartash al violino basso, Loretta (Schmitz) Loehr al pianoforte e Sally (Schmitz) Ellenback in sassofono basso.

Furono al Radio-Keith-Orpheum (RKO) di vaudeville e cinema durante i fine settimana e le vacanze estive, mentre alcune delle sorelle erano ancora a scuola.

Secondo suo nipote, Dennis Bartash, suonare con le sue sorelle nel programma radiofonico Major Bowes Amateur Hour negli anni ’30 era stata la sua grande occasione.

Nel 1938 Viola e Mildred fondarono la Coquettes, un’orchestra tutta al femminile, sciolta nel 1942. Mildred Bartash ha suonato il clarinetto e il sassofono. La batterista jazz Viola Smith scrisse un articolo nel 1942 per la rivista Down Beat intitolato “Give Girl Musicians a Break!” in cui sosteneva che i musicisti donna potevano suonare allo stesso modo degli uomini.

Infatti sosteneva: In questi tempi di emergenza nazionale, molti dei principali strumentisti delle grandi band sono in fase di stesura, invece di rimpiazzarli con quello che potrebbe essere un talento mediocre, perché non lasciare che alcune grandi ragazzi musiciste prendano il loro posto?

(fonte wiki)

https://youtu.be/pFDD_NxtKZ4