La strana cena.

1
1.427 views
il signore

Mi scuseranno tutti quelli che potrebbero sentirsi offesi e o tirati in ballo da questo mio breve resoconto,

ma da buon ignorante parlo spesso senza sapere, ma sono rimasto seriamente colpito dall’accaduto, e comunque lungi da me qualunque giudizio su persone e cose, è solo un racconto e niente più.

Ieri sera mi trovavo a cena con alcuni (pochi) amici, arriviamo sul posto anche abbastanza tardi, troviamo subito un tavolo bello libero, ci sediamo.

Iniziamo a scegliere il menù mentre il cameriere piroettava intorno al tavolo per porgerci l’acqua e tutti gli optionals inclusi nel pacco.

Iniziamo a parlottare del +e del – quando a fianco al nostro tavolo noto tre persone, due ragazze una giovanetta, una un po meno e un signore di 35/40 anni tutti e tre con il tablet acceso e intenti a farci cose ognuno per i cazzi propri come se non stessero al tavolo insieme, ogni tanto uno di loro diceva cose a me sconosciute, non me ne sono preoccupato più di tanto fino a quando non hanno iniziato a parlare  di brutto, in realtà quella che parlava era praticamente una sola persona.

Ordiniamo la cena, la solita pizza che digerirò tra due settimane perchè lievitata a caso di cane, e i soliti suppli buoni ma fritti nell’olio vecchio di sei mesi, solita torta della nonna, solita  birretta che in compagnia di amici sinceri si manda giù bene seppure non freddissima.

Mentre parlottiamo tra di noi, del più e del meno non possiamo non notare l’insistente irruenza logorroica della più giovane dei tre che erano seduti al nostro fianco, un vero fiume in piena, ma la cosa bella è che parlava e usava il tablet, parlava agli altri due che pure loro stavano usando il tablet a palla i quali annuivano una volta con ehhh, un altra con “si si hai visto, te lo avevo detto, bisognava fare così perchè altrimenti lo avrei piallato, perchè in chat mi ha detto che poi avrebbe pianto perchè lo avevi piallato, si perchè lui c’ha provato ad attaccarmi, ma che è matto?? si guarda lascia perdere, da quando siamo passati da questa parte è un altra cosa” dopodichè sempre la più giovane inizia a sciorinare tutta una serie di nomi assurdi enucleandone i rispettivi luoghi di vacanza, una cazzo di lista infinita che mi sono chiesto come cavolo facesse a ricordarsela tutta.

Al mio tavolo intanto le facce diventavano strane e dubbiose e anche un po spaventate perchè sembravano tre alieni scesi sulla terra un pò a vanvera, comunque cerchiamo di intavolare un discorso di quelli semplici semplici anche noi ma niente, la giovane ragazza era inarrestabile, una locomotiva lanciata e senza freni…” e hai visto quello, e hai visto quell’altro, e hai capito che mi ha contattata in chat e mi ha detto che quello adesso sta tutto il giorno attaccato perchè non lavora e ha guadagnato un sacco di armate, e poi hai visto che quello è passato di la e quell’altro non entra da due giorni e che tizio sta solo due ore, l’ho mappato …..”  insomma non la finiva più, e la cosa è andata avanti tutta la sera peggio del martellamento dell’esercito alleato sulle Ardenne, e mentre mangiavano usavano il tablet, mangiavano gli spaghetti e tablet e la giovane continuava incessantemente a raccontare a parlare e a raccontare i cazzi di tutti quelli che conosceva e vi giuro ne conosceva un milione ma la cosa strana è che diceva dei nomi improbabili, evidentemente nick name di qualche chat vattela a pesca, e gli altri due annuivano soddisfatti tablet alla mano e spaghetti nell’altra.

Alla fine presi dal panico misto a rassegnazione ci siamo alzati abbiamo pagato, ci siamo salutati e ce ne siamo andati a casa ognuno per conto proprio senza profferire parola ma solo lanciandoci uno sguardo di commiserazione.

Eravamo distrutti.

Non so quale, e se ci sia una morale in tutto ciò, dico solo che invidio quei tre perchè sembravano vivere sul pianeta Papalla, credo che se gli fosse crollato il mondo a due centimetri dal tablet non se ne sarebbero nemmeno accorti.

In tutto ciò ancora oggi non ho capito di cosa stessero parlando.

Questa notte ci ho riflettuto e sto seriamente pensando di iscrivermi a Travian.

 

1 COMMENTO

  1. Ma lascia stare è la cosa più brutta che ho incontrato nella mia vita da internauta. ci sono durato sopra mezza giornata, spero che lo proibiscano quello e tutti i giochi uguali a quello!!!

Comments are closed.