Korn e altre novità.

8
1.227 views
House

Quando uno non sa cosa dire, deve cercare qualcuno che sappia dire cose a chi non ha cose da dire, non è uno scioglilingua,

ma è una mia riflessione dopo aver ascoltato il nuovo disco dei Korn, The Path Of Totality.

[youtube width=”400″ height=”290″]http://www.youtube.com/watch?v=fupdnNuxxS8[/youtube]

Rimasi positivamente sorpreso dalla bellissima prova del 2007 album omonimo che conteneva gioielli quali, Kiss, brano con orchestra che omaggiava i Beatles, oppure Hushababy che ricordava Tankian dei tempi migliori, insomma quindici tracce senza compromessi ben suonato con ottime idee e ben sviluppate.

Ora i Korn a differenza degli innumerevoli gruppi spompati da anni di tour dischi tour dischi ecc…e consapevoli che il mondo musicale gira alla velocità della luce, hanno deciso…

di tentare la carta dell’elettronica, e chi andare a cercare se non i migliori “promettenti” giovani ire di dio da plug ins e campionatori?! C’è da dire che già per questo bisognerebbe dargli atto quantomeno di coraggio, voglio dire, rischiare una carriera peraltro lunga e dignitosissima con un crossover tra “Metal” e dubstep non è cosa che una band della loro portata fa tutti i giorni, perchè se prendiamo i Metallica con Lulù viene il mal di testa, i Metallica hanno fatto un passo nel baratro, perchè Lou Reed non è in grado di interagire con loro e viceversa, risultato!?!? il disco è un posticcio copia incolla senza senso tra cantilena e marshall iperdistoriti, con Korn il discorso è decisamente diverso ed il risultasto anche.

I brani migliori sono quelli con Skrillex, ma lui si sa, è un genietto del taglia cuci, distorci e pompa i bassi, spezza frequenze e maestro del suono, gli altri brani sono buoni, anche se alla lunga stancano un po, perchè va bene la novità, ma quando non sono tutti Skrillex la cosa si fa a tratti soporifera, buone le cose fatte con i tedeschi Noisa che peraltro hanno prodotto Skrillex, meno bene con Excision and Downlink già con Pendulum, mica cavoli! Ottimo e spietato il brano con 12th Planet, veramente ben fatto.

Purtroppo il cantato in mezzo a tessiture di alterno valore perde a tratti quella incisività, quella sorpresa che ci aspetti da Davis, le chitarre non hanno spunti e non si diversificano in funzione delle diverse anime che girano dentro al progetto, il vigore c’è ma a mio avviso mancano gli scatti di reni.

Conclusione? Un buon disco, un buon esperimento riuscito a metà, ma viva dio almeno ci hanno provato.

Ho ascoltato anche tra gli altri: Alabama 3 – Shoplifting 4 jesus, dentro ci troverete buona musica, ma sopratutto un brano che a mio avviso è un piccolo gioiello si chiama I Blame Kurt Cobain, splendido!!! Ozric Tentacles – Paper Monkeys, sottotono, stanco e da sei stiracchiato, Soul Invictus, The Cruellest Month, come al solito ottimi, Stephen Marley con Revelation pt 1, buon sangue non mente, Little Axe – If You Want Loyalty Buy a Dog, reggae blues, si avete letto bene!!! Ocoai – Somnium, bel dischetto proprio sopratutto la bella cavalcata dal titolo “le mail d’electronique”, per l’elettronica vi consiglio tra gli altri Xilnet, Joker, Coki, Evol Intent, Benga e Scream, per i cuori teneri invece il live “Songbook” di Chris Cornell voce e chitarra con una versione di Imagine da brividi, chiudo con il nuovo disco di Tom Waits, Bad As Me, superiore come sempre un otto pieno!!!

[youtube width=”400″ height=”300″]http://www.youtube.com/watch?v=VuUmO8HJRLg[/youtube]

8 COMMENTI

  1. Buondì Principe,
    stamattina ho scoperto che il mio piccolo (14 anni …. un bel vitello) sul suo lettore mp3 tra Mesmerize e Master of Puppets (che già mi rendono orgoglioso) c’ha anche infilato i tuoi saluti, e pensare che quando stavamo in macchina e trasmettevi pensavo sempre che non ascoltasse … pensando a questo mi rendo sempre più conto di quanto cavolo sai fare bene il tuo lavoro, quanto la passione che trasmetti sia contagiosa. Ora mi son segnato tutti i tuoi consigli di questo post e domani pomeriggio mi porto il figlioletto al negozio e vediamo cosa ne pensa!!
    Se poi mi si mette pure a capire la politica devo ringraziare anche Bazzucchi…
    Buon fine settimana e sempre speranzoso ….
    Un Abbraccio
    Luca

  2. Ciao faster, volevo farti una richiesta, uno special su james brown. Mi hai fatto capire la sua grandezza, ma muoversi nella sua certo non limitata discografia non è faciele. Chi più di te può consigliarmi? Apprezzo molto il periodo funky ovviamente senza disdegnare il resto. Pensi sia fattibile?
    Grazie
    Gianni

  3. …..in questa giornata uggiosa mi è venuto in mente che quest’anno la tua clasifica potremo leggerla anzichè acoltarla…uffa…la malinconia continua!

  4. Buongiorno!
    Ti aggiorno su un paio di cose. L’altra sera(8 dicembre) ho avuto la “fortuna” di sintonizzarmi su Radio Rock all’inizio della programmazione di Margus, che per rispondere ad un’ennesima email di improperi di un certo”ONE”(lamentava la programmazione in radio di alcuni cantanti italiani: Nannini, Elio, Jovanotti, etc e quindi concludeva che il FASTER aveva fatto bene ad andarsene ) è uscito un pò fuori dai gangheri e ha affermato che “l’unica cosa che si augurava era che RR non diventasse mai un ghetto, dove qualcuno collocato sul piedistallo decida cosa trasmettere e cosa no”. Era evidente un certo fastidio nelle sue parole anche perchè prima di rispondere aveva mandato in onda una rielaborazione di “Chi ha avuto avuto , chi ha dato dato, scurdamuc du passat”. I riferimenti sono stati piuttosto espliciti e poi per un pò ha continuato i suoi discorsi tra l’esoterico e il fintone. Tutto ciò a conferma che, all’indomani del tuo abbandono, lo stesso Margus liquidava la faccenda come una questione inerente il “potere” in radio. E a pensare che collaboravate per i concerti in radio: bel collega e bella amicizia!!!
    Invece ieri sera la TUA FASCIA ORARIA è stata ulteriormente “profanata”, il “pappagallo doppio”(Matteo, ospite Livio) ha mandato in onda l’intervista del <> ad Elio (per Matteo un’intervista STRABILIANTE,ha detto proprio così ) . Il deficiente delle 7 mattutine crede di essere un talent scout e spaccia per novità Elio che canta l’opera lirica, ma è sempre secondo. Infatti Elio si è già cimentato con l’Opera , in un concerto alla Casa del jazz il 24.04.2008(tre anni fa!!) interpretando l’elaborazione di “Viva il vino spumeggiante” tratto da “Cavalleria rusticana” di Mascagni (Di Castri/Boomerang/Belisari) e suonata da Furio Di Castri (Contrabasso), Antonello Salis(pianoforte), Mauro Negri(Clarinetto e sax alto), Mauro Ottolini(tuba e trombone), Michele Rabbia (batteria): purtoppo gli ascolatori acritici stanno dietro come pecoroni. Un abbraccio e un fortissimo saluto musicale)
    P.S. Ho fatto delle “capatine” su RR e sono stato “fortunato” a sentire ciò che ho espresso sopra: che tristezza! Invece seguo il Terragni.
    DOMANDA RETORICA: riuscirà Marco Terragni ad arginare il fiume di banalità che ha rotto gli argini dopo il tuo abbandono?
    Ah! Dimenticavo, su De Andrè ad esempio “Ho visto Nina volare” prima dell’Orchestra Sinfonica di Londra ci avevano già pensato quelli della Casa del Jazz in Omaggio a Fabrizio De Andrè( contenuto nell’ottimo cd di Di Battista, Bosso, Marcotulli, Tommaso, Gatto) a incidere la voce del Maestro sulla musica, in questo caso jazzata ma anche notevolmente suonata.Ancora un saluto e massima solidarietà. Speriamo che l”anno nuovo porti un nuovo microfono. A Presto. Dino.

    • Non posso cedere che Margus abbia liquidato l’accaduto come una faccenda di “potere” , potere di che!?!? una affermazione così falsa ed infame da lui non me la sarei mai aspettata e continuo a non volerci credere, io me ne sono andato per i fatti che tutti sanno, ho mollato la radio dopo 27 anni senza chiedere nulla in cambio, lasciando tutta la mia vita li, ma orgoglioso di essermi portato dietro la mia dignità di uomo libero ed onesto, che è una cosa che o ce l ‘hai o non ce l’hai, e non l’ho fatto certo per ste cazzate inoltre nessuno diceva a nessuno cosa trasmettere o cosa non trasmettere, ergo, spesso e volentieri veniva a chiedermi dischi che io trasmettevo e che lui non conosceva, cosi come facevano un po tutti, quindi figurati un po! Sul resto evito qualunque altro commento visto che lo hai fatto tu.
      Faccio un grande in bocca al lupo a Marco per l’arduo ed improbo compito.
      Sai perchè sono rimasto li 27 anni? perchè non ho mai rotto i coglioni a nessuno e perchè forse mettevo qualche buon disco. Io Volevo solo trasmettere musica tutto qui.

  5. A bello!!! so quello del doppio LP di Mina che te l’ho portato in radio una vita fa!!! Chissà se ti ricordi ahahaha! Ho appreso pochi giorni fa dell’accaduto! minchia!!! un terremoto! Adesso alle 18 non so che fare in macchina, prima c’eri te che mi facevi conoscere della roba interessante!! So che arrivo tardi, ma non mi capita spesso di sentire la radio… e per qualche giorno non ti ho sentito, poi ho letto e so rimasto di stucco!! RR è diventata inascoltabile!! Mi abbono ai tuoi Podfast!! Daje!!!

Comments are closed.