La musica ai tempi del coronavirus le novità non solo discografiche

0
308 views

Restare a casa, uscire solo per motivi serie e gravi, ma in tutto questo c’è del buono; ad esempio possiamo ascoltare musica, possiamo farlo in maniera sicuramente più attenta e godercela con molta più calma e senza frenesia, possiamo quindi apprezzare al meglio ciò che ascoltiamo.

In questi giorni si moltiplicano le dirette da casa di tantissimi musicisti, da Bono degli U2 a Chris Martin dei Coldplay, tante anche le offerte per abbonarsi alle piattaforme di streaming musicale, mentre Amazon cesserà di immagazzinare dischi in vinile a causa del coronavirus

“Il gigante della vendita al dettaglio deve fare spazio sui suoi scaffali per oggetti più essenziali. Le vendite di vinile sono aumentate del 19% nel 2019, con un totale di $ 504 milioni nelle vendite, il numero più alto dal 1988. Amazon è il più grande venditore di vinile negli Stati Uniti con un quarto della quota di mercato complessiva”.

Netflix ha rilasciato “Netflix Party” una nuova estensione del browser, un cinema virtuale tra amici. Netflix Party consente alle persone di tutto il mondo di sincronizzare i propri stream e chattare su tutto ciò che stanno guardando, creando così un’esperienza di visione in comune pur stando in quarantena.

Prince Faster

Nel frattempo Bono canta per l’Italia

Vediamo ora qualche novità in uscita.

L’eccellente nuovo lavoro dei finlandesi Hexvessel “Kindred” (progrock)

I Lamb Of God ai tempi del coronavirus.

Il cantante Randy Blythe ha diffuso un messaggio  alla calma, sottolineando la gravità dell’epidemia di coronavirus.

L’album omonimo uscirà l’8 maggio 2020

The Weeknd – After Hours

Infected Mushroom – More Than Just A Name

Il terribile e noiosissimo nuovo dei Die Antwoord, HOUSE OF ZEF,

I polacchi In2Elements hanno pubblicato un nuovo video.

Code Orange – Underneath