Radio-mania

5
704 views
beach-radio

 

Amo la radio perchè arriva dalla gente entra nelle case e ci parla direttamente…

Eugenio Finardi 1976 “la radio” questa bellissima invenzione che ha la particolarità di essere bidirezionale, farla è una cosa fantastica, ascoltarla è altrettanto bello.

Ma la radio come un po tutte le cose può essere usata nelle più svariate maniere e per questo è uno strumento che a mio parere, rispetto ad altri media, non morirà mai, spesso è banale, noiosa, talvolta anche indecorosa, ma qui entra in gioco il fattore umano di chi la fa e il bello di questo affascinante strumento è anche la sua “umana”fragilità.

La “radio” di strada ne ha fatta tanta anche se a dir la verità qualcuno molto furbescamente ha deciso di prendere scorciatoie da commerciante peloso e farci una barca di quattrini come i network, per carità nulla contro i network da top 40 figuriamoci anzi trovo più dignitoso un network professionalmente ben confezionato che suona heavy rotation che le innumerevoli radio locali che “vorrei ma non so e non posso” li scimmiottano maldestramente assumendo aspetti grotteschi patetici e che assomigliano sempre di più ad un circo equestre, e quando questo accade essa perde tutto il suo fascino e diventa uno stomachevole hamburger che certo ti sazia, ma diciamocelo chiaramente, fa schifo al punto che diventa umiliante per chi la fa e grottesca per chi la ascolta.

Si sono sempre fatte le geremiadi sulla radio diciamocelo, cosi come si scommette sempre sulla morte del Rock, quante volte avete letto o sentito dire: “il rock è morto” e invece eccolo lì vivo vegeto e gode anche di ottima salute, idem le radio, forse i network oggi come oggi un po meno vista la diffusione del web in Italia e vista sopratutto la noia che trasmettono, non a caso sono le più gettonate nei negozietti d’abbigliamento, nei supermercati e nei centri commerciali.

Certo se vai a guardare i dati di ascolto non si direbbe, ma se prendi questi dati ufficiali e li leggi con neanche troppa attenzione scopri quanto irragionevoli siano questi numeri strombazzati ai quattro venti, vediamo.

Complessivamente (numeri alla mano) i soli network, Rai compresa totalizzano la bellezza di oltre 46 milioni di ascolti giornalieri, una cifra iperbolica!!! se ci mettiamo anche i dati delle radio locali i numeri diventano addirittura da fantascienza.

Ora tenendo presente che in Italia siamo circa in 60 milioni la riflessione è quasi banale e cioè che la quasi totalità della popolazione Italiana ascolta i network, Rai inclusa, vi pare possibile?? inoltre se teniamo conto che l’Italia è un paese di vecchi i quali stanno tutto il giorno attaccati alla TV e della radio se ne fregano, se poi ci mettiamo i bambini, quelli che fanno altro, quelli a cui “la radio non esiste” e compagnia bella ci si rende subito conto che i numeri sono ipertrofici e dopati.

Detto ciò io credo nella radio, in quella che stimola, in quella che non devi subire, quella che si fa stimolare e quella che non subisce le facili smacerie dell’easy listening a tutto tondo, quella che anche rischiando di essere spigolosa offre degli spunti per chi la ascolta, insomma quella radio li è quella che piace ai tanti “Finardi” sparsi in tutto il paese, ed è proprio grazie a quello stile di radio così speciale e coinvolgente, così esplosiva che i network riescono a sopravvivere, certo lo so sembra una contraddizione, una iperbole, ma queste radio sono i pilastri sopra ai quali i network vivono, perchè loro sono come l’orchestrina che suona mentre il Titanic affonda, tristi e rassegnati alla loro grigia banalità, e tutto ciò è una continua vittoria per quelle radio che “se una radio è libera ma libera veramente, piace anche di più perchè libera la mente”.

p.f.

CONDIVIDI
Articolo precedenteROCK AM.
Articolo successivoPost rock notes.

5 COMMENTI

  1. principe ti leggo sempre con piacere, perchè ogni volta si capisce che quello che scrivi trasuda di passione incondizionata per la musica e affanc**o tutto il resto… in qualche modo, la giornata è cominciata bene! 🙂

  2. Daje Prince!! sono con te…a proposito di radio, novità sulla web radio? scalpito per ascoltarla!!!

  3. ciao Prince, ci puoi aggiornare sui tuoi appuntamenti radiofonici? Faccio fatica a seguirti!!

    daje tutti!
    Luca

    • Ciao Luca, Matteo e tutti voi…
      dal 24 di settembre potrai ascoltarmi tutti i giorni, i dettagli alla prox settimana tutte le info le troverai qui sul blog. Per ora (e non è poco) sarò in diretta su RCA 88.9 fm il: 7 settembre dalle 18.00 alle 21.00- 11 sett 18.00-21.00 – 18 sett-18.00-21.00 – 21 sett dalle 17.00 alle 19.00
      Per il momento saltello, ma dal 24 sarò in diretta tutti i giorni.
      grazie a tutti!!!
      faster

Comments are closed.