La Radio una nuova sfida

45
1.198 views
reset

Sono passati oramai più di due mesi dalla fine delle mie trasmissioni a Radio Rock.

Dopo un primo momento di disperazione e smarrimento mi sono chiesto cosa avessi perso e cosa stavo per trovare,  da quel momento in poi disperazione e smarrimento sono spariti e si sono aperti nuovi orizzonti ricchi di nuovi stimoli e nuova voglia di fare.

Al di delle scelte della radio quanto mai discutibili e scellerate oggi mi sento bene, fresco come un pupo pieno di borotalco appena uscito dal bagnetto, è come se avessi raggiunto un equilibrio ascetico ma io a queste cose non credo molto però è come se mi fossi tolto un gran peso dalle spalle, un peso che mi schiacciava, un cappotto liso e vecchio, qualche giorno fa l’ho riascoltata per un po ma nonostante alzassi il volume (e io di volume ne ho da vendere) il suono che ne usciva era sempre basso.

Ho un sacco di idee e ascolto un sacco di musica piu di quanto non facessi prima, mi piace questa nuova vita, mi piace e mi piacciono le persone con cui sto condividendo questa nuova esperienza, ho incontrato uomini e donne che stimo e che apprezzo, cosi come ho apprezzato tutti quelli che si sono offerti di darmi uno spazio nelle loro radio, anche quelli che non hanno ritenuto opportuno concederlo ma almeno sono stati schietti e li ringrazio per questo.

Le nuove avventure hanno sempre qualcosa di affascinante perchè sono piene di incognite e ricche di sorprese e scoperte, scopri e conosci nuovi esseri umani, nuovi mondi e ti rendi conto che c’è chi apprezza quello che fai e per questo accetterò tutte le occasioni che questa nuova vita mi offrirà, certo in alcuni casi è rassicurante navigare conoscendo la rotta, ma spesso è più intrigante e stimolante navigare a vista e scoprire nuovi porti e nuovi popoli con i loro usi e costumi, quindi qualunque porto mi darà riparo in questo periodo tempestoso sarà il benvenuto.

Da sabato 21 gennaio sarò in diretta con Elisa Gusberti a Radio Popolare dalle 16.15 alle 19.30 tutti i sabato, faremo musica e parleremo di un sacco di cose…un altro porto un altra musica, però io non mi fermo continuerò a cercare altri porti e altre usanze, magari ne trovo uno (o magari l’ho già trovato e ancora non lo so) che mi piace così tanto da calare l’ancora e attraccare gli ormeggi definitivamente.

Grazie a tutti per la pazienza e per supporto che mi avete concesso, perchè senza di quello non sarei andato da nessuna parte.

con affetto

prince faster.

CONDIVIDI
Articolo precedenteTempo scaduto
Articolo successivoParliamo di musica

45 COMMENTI

  1. Ciao Prince,
    per come la penso io ogni giorno è una sfida.. la vita ci mette difronte a scelte che non avremmo mai pensato di prendere..
    Però in ogni caso, a mio avviso sempre, la tua scelta ti ha portato a farti rendere conto chi davvero ti stima e chi ti vuole bene…
    E la maggior parte degli ascoltatori ti “seguiranno” e ti appoggerano in ogni tua scelta..
    Anche se spessissimo silente, sempre in ascolto..
    Ti auguro un’ottima giornata e son certa che ogni scelta ti farà diventare più forte ogni giorno e ti auguro altresì di avere sempre al tuo fianco persone che ti sostengono e che ti vogliono bene, ma che sopratutto siano dei veri ed ottimi “compagni” di vita! 😀

  2. si è vero Valentina, queste scelte fanno piazza pulita dei fardelli mascherati da amici, anche per questo mi sento meglio e più leggero.
    ti ringrazio
    faster

  3. grande Sandrooooooooooooooooooooooooooo…..

    certo un pupo “imborotalcato” mi sembra un pò esagerato ^_^

    …comunue si salpaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

    d

  4. grande Sandrooooooooooooooooooooooooooooo…..

    ber pupone imborotalcato…….^_^

    si spalpaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

    D

  5. …bene,bene, devo segnare sul taccuino tutte le frequenze, gli orari…ma come mi piace!
    il molteplice in movimento genera l’universo…bonne chance mon petit prince!

  6. Ti ascolterei anche su Domenica In….anche se per me che vivo sui Castelli non riesco a beccare tutte le frequenze ma c’è lo streaming…. Il bello è non fermarsi mai. Grazie per essere in onda e buon tutto

  7. Grande Prince, anche noi senza la tua musica siamo stati un pochino smarriti,
    ma adesso va tutto meglio (e ti possiamo risentire anche di sabato ! WOW !!!)
    Ocoai, il nuovo di Skrillex, Xilent, come possiamo godere (musicalmente) senza di te?
    Go on FOREVER !!!

  8. Bella notizia e ne aspettiamo altre,come si dice non c’e’ due senza tre,tu farai anche quattro cinque dieci cento mille,fidati del tuo esperto istinto e vedrai che non ti tradira’,in bocca al lupo amico!!!! 🙂

  9. Chissà che invece la frattura non abbia fatto vedere che eravate in luoghi diversi e che fin qui avevi già navigato e aver scelto di compierla la frattura ti abbia fatto ritrovare nei luoghi in cui navigavi forse già. Non sento da quello che scrivi che tu abbia cambiato rotta,e anche questa spinta propulsiva rinnovata forse ora ti farà prendere e azzardare anche cose nuove,come fossi ringiovanito e alleggerito. Buona navigazione cin i nuovi compagni

  10. Sono fermamente convinta che siano i cambiamenti e le diverse esperienze a farci acquisire maggiore consapevolezza di noi stessi e dunque serenità. E questo nonostante all’inizio ci spaventino a morte. Siamo sempre con te Prince, quando e dove scegli di andare….
    RR mai più ascoltata da quel giorno, non ci riesco proprio.

  11. scusa Principe sono un pò duro di comprendonio, quindi trasmetti sia su RCA che su Radio Popolare??
    Ciao e grazie

  12. Sono molto contenta, perché questo rinnovamento serve al tuo spirito e a quello di noi ascoltatori che ti seguono e che ti vogliono bene

  13. ciao price che frequenza è radio popolare…..spero che qui dove sto io prenda un abbraccio rob84

  14. prince, mo’ però tiettele strette eh, che poi se te giochi pure queste le radio so finite !!!! 😉

    certo che nè a RCA nè a Popolare riesco a immaginare un pennuto colorato che possa avere un qualsiasi ruolo, fosse pure quello di fare le pulizie, figuariamoci se Direttore Artistico…. 🙂
    da questo punto di vista appoggio in pieno la tua scelta, certo che entrambe sono schierate, secondo me dalla parte giusta, e se da una parte questa è una scelta “di parte” dall’altra secondo me era invevitabile che succedesse, anzi troppo è durata.
    Per qualche anno ho cercato di ascoltare il pappa ma anno dipo anno stava peggiorando, e a un certo punto ho iniziato a pensare come facevate tu, armandino, ma anche fabio a condividere lo stesso mixer… beh vabbè, storia chiusa, tutto è bene ciò che finisce bene (e l’ultimo chiuda la porta).

  15. nuova vita nuova linfa! in fondo anche per noi che ti ascoltiamo è stato bello rinnovare un po’ la linea d’ausculto 😉 del resto rr era diventata pesante in certi orari e ad esser sincera a parte il sempre mitico giannottone non mi rimpiango niuno di dilà . bando a ciò spero di trovare altri piacevoli dj anche su radiopop per ora ho beccato il djjazz di rca veramente piacevole come pure il notturno di ierisera….come vedi nuove frequenze e nuovi mondi anche per noi non piùafflitti

    speriamo cmq che presto torni daily ciao e inbocca per la prossima newradio

  16. sei un modello positivo prince e senza subdoli escamotage ti fai strada con la tua buona musica e il piacere di condividerla…oggi è cosa rara…non posso che ammirare la grinta con cui stai affrontando l’abbandono della strada vecchia (impuzzolita ormai da festival dell’ipocrisia del c@@o)
    con grande rammarico i 106.600 non fanno più parte dei miei tasti frequenza in auto inoltre si fa di tutto per nascondere quanto accaduto cancellando le proteste degli ascoltatori sulla pagina di RR…
    complimenti ancora prince per il tuo nobile animo 🙂

  17. …caro prince,la verità di questa storia assurda sta nel fatto che spesso scopriamo di saper nuotare dopo che siamo stati sbattuti in mare aperto.lo so,di questi tempi parlare di mare e navigazione non è proprio una bella cosa,ma sono metafore,piccole pieghe del vento per spiegarci meglio la vita,spesso tosta,che ci tocca vivere.specialmente poi,se in un posto ci sei stato per tanti anni,come sta succedendo a me.arriva un momento in cui quel posto non lo riconosci più,è lo stesso,ma le pareti non ti parlano,le voci che senti sono distanti,forse ostili…la mola del tempo schiaccia ogni passione,la polverizza,ma ti rimangono i ricordi,che,come nel tuo caso,li vai a miscelare con quanto di nuovo ti si pone davanti.senza neppure saperlo,siamo naviganti,mi auguro che questa tua nuova vita,ti conservi le soddisfazioni che ti meriti.tuo lapis…

  18. mio dio!!!
    proprio un po’ di giorni fa ricordavo la gusberti e pensavo: sarebbe bello se la risentissi…chissà che il principe….
    no vabbè sono troppo contenta!!!!

  19. Caro Prince…tu ringrazi noi e noi ringraziamo te, perchè ci/mi hai fatto conoscere ed apprezzare tanta buona musica che prima non conoscevo ed ignoravo completamente, mi hai confermato quello che pensavo e cioè che nella vita bisogna sempre andare avanti a testa alta senza mai avere paura nè vergognarsi di quello che si è…e che bisogna seguire il proprio obiettivo fino in fondo perchè alla fine si arriva sempre dove si vuole arrivare…
    Grazie Prince, resta sempre così…. 🙂

  20. Per anni, dal 1996-1997, ho tenuto la frequenza su Radio Rock (ed era inamovibile)e sono stato assolutamente silente, dopo il “fattaccio” ho riflettuto molto e ora ho ritrovato radio che avevo cominciato ad ascoltare al mio arrivo a Roma come RCA(che prima era Radio Proletaria), Radio Onda Rossa, Radio Città Futura. Sono contento di aver riscoperto ciò che mi aveva accompagnato nei miei esordi romani. Ad esempio, sabato scorso su RCA ho seguito per un pò una trasmissione musicale intorno alle 20.00 di notevole fattura( se puoi fai i complimenti da parte mia al conduttore) e sicuramente chi ti sta sostituendo indegnamente nella tua fascia oraria non è in grado di avvicinarsi (oltre a Matteo ora hanno messo anche, ascolta, ascolta! la Milic e quindi stronzate a iosa si divulgheranno più facilmente).
    Sempre su RCA ieri sera dalla 19 in poi ho seguito l’Attimo fugente: belle novità.
    Seconda considerazione: sui gusti cinematografici non concordo con Vasquez , capisco che gli piaccia il cinema americano o “d’azione” ma definire “autoreferenziale”(non significa niente) il cinema iraniano significa che lo non conosce e non conosce la letteratura su di esso. Quindi ti invito a fagli una gran tirata di orecchi e deve veramente studiare.
    Terza considerazione: occorre sistemare la grafica e la specificazione del palinsesto di Radio Città Aperta.
    Quarta considerazione: sarò in frequenza stasera, è troppo chiederti il capolavoro dei King Crimson ?
    Un saluto.
    Dino.

  21. questi giorni sento una certa comunanza con te; dopo oltre venti anni in cui ho dato il meglio in una posizione professionale di cui mi sento oggi padrona, mi si pone, non esattamente per mia scelta ma non mi sono tirata indietro all’offerta che mi venita fatta, a cambiare posizione all’interno della stessa associazione. E’ un’esperienza che ha pochissime possibilità di farmi raggiungere gli obiettivi che mi chiedono e ciò non solo per mia capacità o meno. Ma mi fa piacere ricominciare all’età di 55 anni! quindi ciò che hai scritto mi da un ulteriore aiuto! ti ascolterò anche sabato 🙂 a tra poco su RCA

  22. prince, ma che posto è quello bellissimo della foto che hai postato?
    p.s. per daniela…anche io lavoro in un’associazione….dura la vita associazionista eh?!
    ciao 🙂

  23. Vai, Sandro, che ce le fai, mentre ti leggo, ascolto John Mayall , Jazz Blues Fusion. Auguri.

    E.

  24. Per Francesca:

    per tua informazione, quella è l’isola di Frittole, al largo dell’isola che non c’è, acquistata da Sandro da un commercialista svizzero nel 1895. Sandro aveva già una certa età ed un certo conto bancario.

    E.

  25. che brivido risentirti on-air, alla fine è proprio vero che ci accorgiamo di quello che ci manca davvero solo quando ce lo tolgono!! stavo per vendere la mia radio, ed invece!! ora rimpiango solo il fatto che abbia la sintonia manuale (col “pomellone”), non è facile saltare da canale a canale 🙂

  26. Bentornato !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  27. Dai grande Prince, hai usato parole sagge e belle che magari fossero usate dal mondo. Non demordere e sappi che sei una bella persona con tantissime capacità e tanta gente che ti stima. Io tra quelli.

  28. In culo alla balena anche per il sabato allora!! rca me l’aspettavo un pò, ma per il resto avrei puntato su radio città futura, e su trs anche se di trasmissioni parlate non ne fanno quasi mai in realtà, ma a radio popolare non ci avevo proprio pensato..

    • città futura per i miei gusti la trovo un po troppo impettiti e seriosi, a me piace ridere e scherzare e fare radio in maniera leggera e semplice. TRS credo abbiano un problema di onnipotenza, invece popolare mi sembra simpatica e poi almeno c’è gente alla mano che ti accoglie con un sorriso il che per quel che mi riguarda è cosa determinante, anche se politicamente simo distanti ere siderali a loro va bene e a me pure.

  29. Ciao prince,
    Da due o tre giorni ho relizzato che non ci sei piu’ su quella radio….mi mancava qualcosa la sera quando tornavo a casa…ma tra i pensieri del lavoro non capivo cosa.
    Cambiare certe volte e’ necessario ..e spesso la cosa si rivela positiva…non so cosa sia successo ..ma in effetti ascoltando quella radio adesso mi sembra sciapa e pure un po superficiale.
    In bocca al lupo veramente……sei un GRANDE!!!

    PS che tristezza che mi fa Pappagallo la mattina……adesso poi ancora peggio ;o)

  30. Bravo Prince! Ben detto e ben fatto. Adesso datti da fare perchè (egoisticamente) ci facevi comodo!…

  31. Caro pince,
    sono tornata da tre giorni dal Venezuela e ho saputo solo ieri che non sei più a radio rock, mi sono letta tutto e sono sconcertata dalla storia, ti seguo da 12 anni e non riesco a credere che non potrò più ascoltare la tua musica le tue trasmissioni e tutte le cose che mi rendevano il pomeriggio più leggero.
    Spero vivamente che tu riesca a trovare uno spazio quotidiano, anzi lo spero per i mie pomeriggi che ora sono un po più grigi del solito.
    Ti voglio bene
    Ilaria

  32. Ilaria,
    si una storiaccia di quelle che non ti aspetti, e invece eccoci quà a parlarne >:-)) ma belli sereni e fieri delle scelte.
    Grazie per la costanza perchè 12 non sono per niente pochi.
    fasterix

  33. Prince,
    dire che “non si sente” è poco…(nonostante i bumper pubblicitari in cui si afferma il contrario!)

    Ad ogni modo a te va tutta la mia stima ( quella di un fedele ascoltatore, molto silente..)!!

    l’ennesimo orfano “princiano”
    M.

Comments are closed.