I Tool e la crisi del settimo anno

2
1.458 views
Tool-Lateralus

Una crisi di nervi ce la faranno venire loro se non si sbrigano a far uscire il nuovo disco,

si perchè oramai sono sette anni, sette anni di silenzio che musicalmente parlando sono una eternità, ci sono band che sfornano dischi ogni anno, ogni sei mesi, e ogni anno vanno sempre peggio, ma loro no, loro se ne infischiano altamente, sul loro sito neanche una parola, su facebook neanche a parlarne e su twitter…forse neanche sanno che esiste.

Diciamoci la verità i Tool sono fatti così, prendere o lasciare, non amano parlare di loro e se ne fregano altamente dei social network.

Sul loro sito campeggia la recensione di un hardware midi, una recensione del nuovo album del duo californiano Collide (pure piuttosto bruttino), il cartellone di un festival in Giappone dove a dicembre hanno suonato, ma del disco zero, zero assoluto, allora proviamo a fare delle supposizioni:

Nel 2011 annunciavano 4 brani registrati e tenendo presente che di norma fanno uscire un album ogni cinque anni tutti pensavano (io compreso) che il 2012 sarebbe stato l’anno buono, sarebbero sei gli anni ma poco male…. e invece niente, c’è chi dice che i brani di questo nuovo album saranno più corti rispetto ai precedenti, io spero di no, spero che sia un doppio e che abbia brani lunghissimi!

Se sono tre anni che stanno scrivendo si potrebbe supporre che il 2013 potrebbe essere l’anno di grazia, ma sopratutto speriamo che quest’anno la grazia ce la facciano loro, altrimenti mi verrà la famosa crisi del settimo anno e dovrò riascoltare tutti i dischi sette volte al mese per sette volte, il che non mi dispiacerebbe affatto.

2 COMMENTI

  1. ASTINENZA A GOGO! penso che più o meno tutti abbiano fatto il ragionamento del Faster…io speravo addirittura in un tour con relativa data a Roma!

    di news neanche su http://www.toolshed.it/ quindi vuol dire che il parto è ancora lungo!

Comments are closed.