I saluti con gli amici.

15
1.587 views
microphone-1

I saluti e qualche chiacchiera con gli amici, Mauro Bazzucchi, Gabriele Vasquez Niola, Prof. Maurizio Donato, Il Sig. Qualcuno.

streaming!!!

Qui invece prove tecniche di trasmissione.

Player


CONDIVIDI
Articolo precedentePensieri sparsi.
Articolo successivoSapessi come è strano.

15 COMMENTI

  1. un consiglio: appena sei pronto con lo streaming cerca qualcuno che ti faccia un APP per android e una per I-Phone!!! tra i tuoi amici/ascoltatori ne troverai uno che te lo fa gratis… se io fossi in grado lo farei senz’altro!!!

  2. Caro Principe, per anni ho fatto la pausa caffè alle 17:57 in modo tale da accendere la sigaretta delle 18:01 sulle note di Mikey Dread. Per anni ho sperato che ti ricordassi di dire il nome di almeno il 10% delle canzoni che hai passato. Per anni sei stato una piacevole compagnia per chi a lavoro ha la fortuna di poter ascoltare note in sucessione. Per Anni tutto questo ed altro ancora.
    Mi devi un approccio metodico e sistematico, e la produttività lavorativa. Capito no?

    P.s. Per le app/loghi e quant’altro dò la mia disponibilità (ovviamente a titolo gratuito)

    P.p.s. Ma quanto sarebbe bella “la radio a casa”? Una volta alla settimana (ogni due?) (al mese?) il Principe ti trasmette dal tinello, dal corridoio, dalla stanza da letto o dal soggiorno. Il mondo è pieno di coinquiline morbide e profumate che aspettano solo di essere conosciute.

  3. Davero aho… la radio da casa. Come quella volta che hai fatto “l’esperimento”… ti sei autochiamato al cellulare e sei andato in giro per la radio: al bagno, negli studi di radiorockitalia, per i corridoi… cioè: spettacolare!

    Comunque il player che hai messo (http://www.princefaster.com/player/) non so se è cosa buona e giusta, perchè streammeresti direttamente dal tuo sito, e per farlo devi avere una banda abbastanza larga per tutti gli ascoltatori… per far arrivare il suono in contemporanea ad ogni ascoltatore, ci vuole un’autostrada bella larga 😉
    Se vuoi streammare, ci sono le webfarm che ti ripetono il segnale che tu streammi da casa/sito/cellulare/quelloCheTePare.

    Comunque vabè, cittadini tecnologici fra gli ascoltatori ce ne stanno quanti ne vuoi, tu chiedi, e vedrai che qualcosa si riesce a fare.

  4. io invece, visto che quando stavo a roma alle 6 lavoravo ancora, me ne sono dovuto andare dall’altra parte del mondo cosi’ da poterti ascoltare alle 6 di mattina!!! Giuro non c’erano altri motivi per andarmene alle Hawaii!!! 🙂
    FYI: il player lancia una finestra con i classici tastini di play/pause e stop, ma no sound.
    Io sono favorevole ai podcast, cosi’ non devo usare software strani per registrarmi le trasmissioni (alle 6 mi sveglio, ma poi vado immediatamente a surfare…).
    Ma qualsiasi via mediatica sceglierai, as long as you do it on the net, va bene uguale!
    Sbrigateeeee, che ho quasi finito le registrazioni di RR che ancora devo sentirmi!!!

  5. Prince, Princeeeee!!!!!! Se avessi sentito quello che eravamo costretti ad ascoltare oggi alle 19.
    C’è poco da scherzare, per favore torna.

  6. Sono un ascoltatore quasi silente, di quelli che però ti ascoltano dai tempi di Radio Proletaria, ricordi?
    Io penso che uno nella vita può e deve fare tante cose ma una è la cosa che meglio ci riesce e più di ogni altra ci gratifica. Penso nel tuo caso sia trasmettere dalla radio quella musica e non solo, che almeno a me davano quel pò di serenità dopo una giornata di lavoro di cui si fruiva con gioia.
    Io non posso entrare nel merito del casino che è successo a Radio Rock, non conosco fino in fondo i fatti, ma da quello che ho sentito mi sembra assurdo, bastava avvisare prima e poi discutere, bastava non imporre e comunque secondo me avete sbagliato a mollare l’osso, dovevate dare battaglia, perchè chi comanda sono gli ascoltatori, perchè non avete fatto decidere noi, magari avremmo deciso diversamente…….
    Comunque a volte è meglio cambiare aria, ma sarebbe meglio farlo potendolo decidere autonomamente non per una sorta di costrizione, e se andrai da qualche altra parte, faccelo sapere perchè non proprio tutto si può sostituire….
    Ciao Saverio

    • ciao Saverio, si bastava avvisare, parlare, ecc…tutte cose che si potevano fare ma non sono state fatte, con buona pace di tutti (o quasi).
      e concordo su una cosa, a volte è meglio cambiare aria, sopratutto quando diventa irrespirabile.

  7. Grande Faster ,vai così!!!!!!!fai come Santoro e Grillo viaggia sul Web e Fottili tutti!!!
    Ti aspettiamo con ansia
    Hasta Siempre Comandante 😉

Comments are closed.