Comunicato in merito a Radio Rock

69
6.890 views
i-love-radio-rock3918
Non ho rilasciato e non rilascerò alcuna dichiarazione o intervista a nessun organo di informazione sugli accadimenti di questi ultimi giorni, la mia posizione è e resta quella scritta qui sul mio sito, perchè non intendo in nessun modo alimentare polemiche sterili e o arrecare danno alla “mia” radio che ho contribuito a costruire e dove ho passato gli anni più belli della mia vita, anni che rivendico con forza!!
Non serbo nessun rancore o odio verso nessuno, tantomeno intendo mettere in difficoltà gli amici e colleghi a cui sono affettivamente molto legato, e non sarà la megalomania di uno sconsiderato (che nonostante tutto alla fine, ma proprio alla fine è un buon diavolo) a farmi cambiare idea.
Tengo inoltre a sottolineare che le dichiarazioni apparse oggi sul quotidiano “il Messagero” sono state estrapolate dal mio sito e non sono frutto di nessuna intervista.
prince faster.
CONDIVIDI
Articolo precedenteSms e ringraziamenti.
Articolo successivoPollo.

69 COMMENTI

  1. Ciao Prince,
    sono un ascoltatore di radio rock di vecchia data e,
    per quanto può valere, hai tutta la mia solidarietà.
    Con questa comunicazione dimostri di essere un grande uomo oltre che a un grande dj (altro che sconsiderato).
    Non conosco le tensioni interne alla radio ma credo che Pappagallo abbia fatto una stronzata.
    Ti e Vi auguro di trovare una soluzione per ridare alla radio la squadra che si meritae per poter risentire alla radio la tua voce, i tuoi commenti e le tue selezioni.

    un abbraccio
    massimiliano

  2. CIAO PRINCE NON POSSO CRDERE CHE SEI USCITO DA QUESTA RADIO ,L’UNICA IN ITALIA VERA E LIBERA.SEI UN GRANDE PROFESSIONISTA TE LO DICO DAL PROFONDO DEL CUORE,AVEVO LA FORTUNA DI SENTIRTI E MI MANCHERA’ TANTISSIMO LA TUA PROGRAMMAIZONE.I TUOI GIOCHI LE TUE CONSIDERAZIONI.SPERO DI RISENTIRTI PRESTO.ROBERTO SILENTE.

  3. ciao Prince a me dispiace molto dover constatre che radio rock è finita ma da molto tempo. però bisogna anche dire che nel mondo dell’fm non c’è nessuna altra radio come radiorock , e se vuoi ascoltare della musica diversa DEVI stare Lì.

    a me sembra un pò esdagarato che per l’errore di uno solo si debba rinunciare ale tre ore pomerdiane/serale più belle da trascorrere a parlare di musica e quant’altro anche con un pizzico d’ironia .
    mi mancherà molto questa cosa se ascolterò ancora la radio , forse sarà con Fabio Giannotti e Claudia ma per il resto tabula rasa . e comunque scusami Prince ma credo sia profondamente ingiusto dover rinuciare a te per colpa di altri;
    e se in un momento di rabbia ti ho detto che sei saresti stato un vigliacco se avesti mollato , debbo dirti che non lo penso veramente ,però cazzo Prince ci dabbiamo rimetere sempre NOI!!!!

  4. Prince, non è una brutta idea… hai molti fan tuoi personali, molta gente che ascoltava la radio per ascoltare te, gente che seguiva i tuoi eventi, gente che segue il tuo blog.

    Apri una web radio… pubblicizzala bene anche su questo sito con un bel ”embed” per fare in modo di ascoltarla anche da qui, ti aiuterò anche io a pubblicizzarla, ho un sito ben visitato (200 visite al giorno)

    magari insieme a oreste e armandino.

    Ciao!! sei un grande!!!

    p.s. quando metterai la playlist del 4/11 ?? c’era una canzone bellissima e vorrei sapere chi fosse l’artista.

  5. ciao Sa
    la “tua” radio è finita, parlo per me ma non credo da quello che leggo di essere solo, RR è rimasta in mano al solo fabione, e considerando la fascia oraria un po’ sfigata dove trasmette, mi pare sinceramente un po’ troppo poco per restare in piedi… 🙁

  6. Sono certa e ansiosa, di sentirti ancora via radio… è un dolore non sentire piu’ la tua voce e la tua favolosa “musichetta”, all’uscita del lavoro.. e mart e giov anche durante l’allenamento in palestra…. Te e Armandino siete i MIGLIORIIII!!!… non fatemi aspettare troppo.. mi mancate!!!..
    Un abbraccio e un bacio grande!
    Vale

  7. faster, sandro, compagno di tanti pomeriggi in fila sulla tangenziale….torna, ‘sta casa aspetta a te!!! Cerco solo di sdrammatizzare, ma anche se sono passati pochi giorni già mi manchi un sacco…si sente proprio un vuoto che purtroppo nessuno riesce a colmare….l’unico che può colmarlo sei tu…e mi pare di avere capito che sei uno che sta fermo sulle sue posizioni (sei della Vergine, no?!), ma spero con tutto il cuore che vorrai ripensarci, per te e per noi, che ti aspettiamo e siamo tutti tuoi orfanelli….
    Un abbraccio e non ci abbandonare mai….

  8. Bel comunicato, davvero, ti fa onore, ed e’ verosimile che dentro quella radio tu ci abbia vissuto gli anni migliori, anche perche’ sono stati quasi tutti, considerato che ne hai trentadue :-D. Non ti offendi, vero, se pero’ non ci credo che “Non serbo nessun rancore”? ;-D
    Hai la musica dentro, ce la farai anche stavolta, magari con l’aiuto di internet, in bocca al lupo diggeo.

  9. Ineccepibile Sandro. La tua intelligenza e il tuo stile non hanno rivali. Sono in attesa del nuovo che verrà e che sarà migliore di questo presente così povero. Non sarai mai solo!

  10. Prince che te devo dì?!?
    Immenso rispetto ed ammirazione per la tua (difficile e sofferta) scelta, contemporaneamente sono un uomo distrutto: quelle tre ore al giorno erano una di quelle cose x cui vale la pena vivere e oramai facevano parte di quei riti che te la fanno pjà bene.

    Nun te preoccupà, non è che senza ascoltarti mi ammazzo 😉 solo mi manca la tua voce e la musica che passi.

    Un abbraccio

    Emanuele (sempre silente)
    P.S. aspetto con ansia che torni a trasmettere da qualche parte

  11. ERI L’ULTIMO BALUARDO ,ORA NON HO PIU’ MOTIVI PER QUELLA FREQUENZA GIA’DEVASTATA DA MOLTO PRIMA ;CE L’HO CON QUEGLI ASCOLTATORI CHE SE UN GIORNO DOVESSERO SCOPRI’ CHE SOTTO ALLE MASCHERE CE STANNO I DJ DE RADIO GLOBO CONTINUEREBBERO A SINTONIZZARCISI!

  12. Sandro, la tua è una dolorosa ma necessaria scelta, da persone serie, la condivido in pieno.

    Un abbraccio

  13. Mio caro Principe (in italiano suona in tutt’altra maniera 🙂 ) mi manchi, ci manchi…

    Purtroppo, anche se gli altri membri della radio ce la stanno mettendo mettendo tutta per mandare avanti RadioRock, da quando manchi tu non è più la stessa RadioRock.

    E’ lampante che manca qualcosa, manca quel non so che che solo tu eri in grado di metterci…

    Spero tanto di risentirti al più presto, in qualunque altra radio, tv, o dove ti pare a te…

    Ma una bella webRadio???

    un abbraccio. Claudio

  14. io mi sento solo( e ancora per molto) molto delusa. non capisco, ma evidentemente era una situazione troppo esasperante–
    vabbè.. mi spiace.. magari ti risentiro su altre frequenze, e spero presto, ma non sarà mai lo stesso…:(

  15. ciao!….io sono una silente e….vecchissima ascoltatrice.non voglio dire nulla ,anche perchè è stato già detto tutto..e troppo.invece io sono proprio non capisco come hai potuto prendere baracca e burattini e togliere…..il disturbo…Non credo che tu avessi già deciso (magari da tempo) di andartene…oltretutto credo che andando via hai perso uno stipendio o cmq dei soldi e de sti tempi…..non è proprio una felice idea…allora mi chiedo..non era mejo unabella litigata e continuare a fare il tuo lavoro magari mettendo i puntini sulle I ?….io ti invidio per aver avuto la capacità di mollare su due piedi (se è vera la mia teoria)…e cmq..a parte le chiacchiere,io ascolto la radio per la musica…certo sarebbe bello sapere che dall’altra parte ci sia una …grande famiglia…..com’era?..ah parenti serpenti.!:-)

  16. Carissimo Prince,

    non ci conosciamo, anche se io sono un tuo accanito “ascoltatore” da anni. Ti ho intravisto un paio di volte a qualche manifestazione e non ho avuto il coraggio di romperti le scatole e salutarti per un certo riserbo, per una timidezza un poco sciocca. Ma ora ho voglia di scriverti. Non tanto per dirti che si sente la tua assenza in Radio nè per esprimere un comune rammarico, ma solo per invitarti a ritornare sulla tua decisione e a prendere in considerazione il fatto che con la tua voce, il tuo spessore culturale, la tua musica, i tuoi approfondimenti, il tuo umorismo riuscivi a fare qualcosa di importante per tutti noi e a colorare i nostri pomeriggi più tristi. La tua è una qualità e un valore che non devono andare sprecati e che hanno ragione di esistere in una Radio che ha fatto la storia dei nostri anni. Hai una precisa responsabilità e sarebbe un delitto gettare tutto alle ortiche. Rifletti bene su questo. Comunque sia, un caro abbraccio con stima e affetto. Alessandro Spadoni

  17. Ciao,
    dall’ignoranza dei miei 29anni ti dico che ho cominciato ad ascoltare RR solo da qualche mese e che finalmente avevo trovato una radio con musica vera.
    Ora la mia poca esperienza radiofonica mi porta a pensare che forse, non eravate così uniti come sembravate…….anche voi fate parte dell’apparenza che governa il mondo di oggi?
    Spero in una riappacificazione tra ‘diavoli buoni’ in modo che RR possa sussistere ancora.
    Saluti.

  18. La tua trasmissione era informazione, cultura, momento di riflessione nonchè di distrazione dalle lugubri processioni del raccordo. Non ascoltarti è ennesimo motivo di rodimento, ma siccome per fortuna non hai ancora lasciato questa terra (e non lo farai per altri 50 anni almeno), sono fiduciosa che presto torneremo a riascoltarti!
    Intanto devo dire che ho smesso di ascoltare RR; volente o nolente, questo episodio mi ha toccata in qualche modo e tolto la serenità di sintonizzarmi su quelle frequenze. Anche perchè, la noncuranza con la quale si cerca di andare avanti facendo finta di niente è estremamente triste.

  19. Ciao Prince,
    quando ho iniziato a sentirti giravo con le musicassette, attendere ogni giorno la tua sigla di apertura e la tua trasmissione era un rituale confortante, mi poteva succedere di tutto ma alla fine sapevo che il tuo modo di fare mi avrebbe alleggerito la giornata. Per quanto vale condivido la tua scelta, mi auguro che un giorno accenderò una radio e riascolterò la tua sigla e la tua trasmissione, in barba a polemiche e contrapposizioni. Ti rigrazio per tutto….
    buona strada
    max

  20. Ciao Princetto,
    io so solo che sono molto molto delusa e lo sarò ancora per molto (poi mi incazzerò non so con chi non so perche)…
    so solo che doveva essere esasperante la situazione, e nessuno come me capisce chi taglia i rami secchi, considerando che magari vi eravate pure un po rotti le palle della realtà RR…
    vabbè spero di risentirti-vi presto anche se dovrò scollare la manopola del tuner..
    un beso con affetto da una polemica silente :*

  21. Per compensare la mancanza dei nostri appuntamenti radiofonici, mi ritrovo a scriverti poche ma sentitissime righe ogni pomeriggio, quasi alla stessa ora della tua programmazione, e credo che anche per te sia lo stesso. Ma non esiste una versione audio di questi tuoi comunicati così almeno sento la tua voce?
    Scusa, provo a scherzarci su, ma tutto questo è ingiusto e triste!!!!!
    Mi manchi

  22. Qualche volta ti ho scritto, veramente poche.
    Una volta ti ho visto in una serata, ma non ho avuto il coraggio di avvicinarti e romperti le scatole.
    Ma ti ascoltavo tutte tutte le sere ed ora…mi mancano le tue risate, il tuo far saltare la rotellina, le tue proposte musicali.
    Ma ti ammiro anche per la signorilità che stai dando a tutta questa faccenda, senza alimentare ancora di più le tante critiche e brutte parole ( che a mio avviso si potevano risparmiare ) .
    Ti ammiro insomma
    Un abbraccione
    Eleonora

  23. Buona sera Prince sono anche io come tanti altri un ex ascoltatore silente di RR.
    Non riesco più a sentirla e più forte di me. La mattina accendo la radio alle 5,30, l’ascolto fino alle 7,00 poi cambio canale per evitere ascolti fastidiosi per poi riprendere l’ascolto fino alle 22/23 di sera. L’estate passavo delle bellissime serate con te ed il buon Terragni fino a Margus. Vi tradivo il sabato pomeriggio quando in tua assenza ascoltavo ROR. Ora? Non ci riesco più! Nonostante i buoni propositi dei “pischelli” che cercano di riempire i buchi lasciati da voi, non riesco più a sentire quella che non è più RADIO ROCK. Voi facevate la radio, con i buoni inserimenti della poverera vedova Scronda ed il vecchio Giannotti. Ma voi rappresentavate in maniera pesante la radio. Mi risuona nelle orecchie l’anziana signora intervistata da te” e n’dò me trovo, questa mica e Roma mia”, nella stessa maniera mi viene di pensare “e che stò ascortà, questa mica è a radio mia”. Mia come di tutti, sono più di vent’anni che ti acolto, con voi ci sono cresciuto, ci ho fatto l’amore, ci ho viaggiato, lavorato e fatto sport, ora mi ritrovo a leggere questi post con un nodo in gola e con la cosa assurda ma reale di ritrovarmi in tutti i post letti. Un saluto, Price nostro gaiardo e tosto, con la speranza di riascoltarti il prima possibile su qualsiasi frequenza, magari 106.6 senza più cattive compagnie per te e tutti noi.
    Angelo Birbablu

  24. Ti seguivo da tantissimo tempo, te e pochissimi altri, ero semi-silente, che dire? Mi sento orfano di Faster.
    Buona fortuna.

  25. ARIDATECE ER PRINCIPEEEEEEEEEEEEE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    te voglio bene Sandro, torna presto

  26. A sà quello che ho letto ha confermato il fatto che tu al confronto di” altre” persone che nella tua stessa situazione sanno letteralmente tirando merda a dosso a RADIO ROCK, sei un signore un inchino davvero. GRANDE LA STIMA VERSO UOMINI COSI PUò SOLO CHE CRESCERE E RAFFORZARSI, grazie!

  27. caro prince oggi farò il mio viaggietto santa marinella roma senza di te! che pizza! però l’idea di una trasmissione dal divanetto di casa tua su queste stesse web onde è molto stuzzichevole…non si potrebbe fare? sarebbe bello…..dai dai dai
    i giorni cmq passano e su rr tutto tace- il silenzio di giannotti e claudiA SINCERAMNETE mi intristiscono e mi hanno distolto dalla mitica frequenza- se non torni presto in fm non possiamo organnizzarci in qualche modo? ci pensi perfavour
    ciao apresto

  28. Ciao Prince, la radio emana un silenzio assordante…oramai se prima la lasciavo tutto il giorno accesa su RRock, ora vado solo per fasce orarie: Giannotti, Margus Terragni. Sono un ascoltatore silente, ma a furia di ascoltarti eri diventato uno di casa..quasi un conoscente. Mi spaice molto ma comprendo questa tua decisione..spero ci possa essere un ripensamento costruttivo..o un nuovo inzio da qualche altra parte..in modo di poter tornare ad ascoltarti.
    Fabrizio Frassica

  29. Faccio parte della schiera di ascoltatori silenti,ma urlo la mia amarezza per quel che è successo,per una Radio che non avrò più,ma soprattutto per non poter più ascoltare la voce del più grande intenditore di musica sul suolo italico.
    Lunga vita al Principe!

  30. ciao principe, come al solito mi lasci di stucco come un barbatrucco! che stile! non ho ancora letto il messaggero ma lo farò appena finito. gli illuminati si riconoscono a prima vista e che te lo dico a fare! io continuero a scriverti ovunque .. lo faccio, egoisticamente, più per me che per te così mi convinco che sei ancora presente nei miei pomeriggi. certo certo non sono così depresso, ma ho bisogno di sapere che siamo collegati in qualche modo! oggi alle 18 il mio dito era lì lì su tasto fm, poi ho realizzato che non c’eri!!
    vabbe mi sono detto, come arrivo a casa mi collegoe gli scrivo ed eccomi qui tastiera e video….ma cazzo non sento la tua voce. te vojo bene princetto e sto qui ad aspettare …tanto torni on air lo so!! ma adesso it’s f**** hard! a domani principe. chi nasce cerchio nun po’ morì quadrato quindi il tuo habitat è FM. un abbraccio tuo erni

  31. Ho ascoltato la radio molto poco in questi giorni.
    Mi sono accorta che non c’eri e pensavo fosse una qualunque breve assenza. Pensavo male.
    Cosa dirti? Rispetto la tua scelta però mi sembra irreale pensare che non ci sarà più la tua voce a far diventare il traffico meno traffico. E non ci saranno più gli approfondimenti politici, economici, sociali e cazzaroni nè i 1000 spunti musicali che mi hai dato in questi anni. La mia strada verso casa sarà meno piacevole
    Sto per diventare mamma e saresti stato il perfetto insegnane musicale anche per lui (oltre che per me)
    Da oggi Radio Rock per me cambia.
    Passerò di qui, ma quanto mi mancherai!! Se sapessi quanta parte di vita hai condiviso con me:-)

    In bocca al lupo per il cambiamento, che per noi ascoltatori è un dolore ma spero per te possa essere positivo.
    A presto, chissà…
    Paolina

  32. Ciao faster, credo che sei un combattente dell’etere, non può essere altrimenti perchè l’hai imparato sin dagli esordi della radio quando vi toglievano in continuazione le frequenze (era una continua ricerca da parte mia cosciente comunque che prima o poi sareste tornati), ma nonostante tutto siete riusciti ad essere li con una tenacia da fare invidia. Personalmente ti chiedo di tornare a combattere anche per noi, orfani di una radio che ha in qualche modo dato ritmo alla nostra vita e che vedevano in te, oramai, l’elemento più importante della programmazione. Io ho rimesso i 106,6 domenica sera per seguire Terragni e riprenderò la sintonia domenica prossima per sentire cosa dice (sperando che ci sia ancora) oltre che per ascoltare la sua programmazione.
    Questo è un appello da parte di chi ti ha seguito con grande ammirazione per il lavoro che sei in grado di svolgere da dietro un microfono e che adesso è rimasto con un grade vuoto.
    Comunque vadano le cose in bocca al lupo, anche io come tanti mi collego giornalmente su questo sito con la speranza di avere buone nuove.
    Facci sapere. Ciao
    Gianni

  33. Orami collegarmi al tuo sito è diventato l’unico modo per sentirti vicino e per consolarmi e dirmi che in qualche modo ancora puoi comunicare con noi….noi ci siamo, tu ci sei, e allora, perchè no una bella web radio?! Ci sarebbe un sacco di gente pronta a seguirti…e poi, io la radio senza di te non riesco più a sentirla…già m’hanno tolto Jelena, Maura, Loredana…ora pure te…sono rimasti davvero pochi motivi per ascoltare radio rock…ti dico solo che ieri piuttosto che sentire matteo (nulla di personale con il buon matteo…ma non è la stessa cosa) ho messo un cd in macchina….che tristezza!

  34. Banalmente e cercando il massimo della sintesi: grazie per tutta la musica che mi hai insegnato, anche quando non piaceva. Vedi, per cortesia, di trovare il modo di continuare!

  35. Ciao Sandro,
    Io non guardo la TV, la mia finestra sul mondo è la radio, e da 10 anni fa, da quando sono arrivato a Roma, la radio è Radiorock.
    Ho imparato ad apprezzare i vari DJ: Yelena con la sua risata tracimante, Mazzullo, con le sue teorie a volte balzane, Fabio Giannotti, col suo vocione e la sua pazienza biblica, Margus, sempre gentile e sognante ed il Prince.
    Apprezzo di te la tua cultura musicale, ma soprattutto il non criticare mai i gusti musicali, sia che si parli di tecno o di ballo liscio, hai sempre parole di tolleranza. Non sempre condivido le tue programmazioni musicali, però, mi dico, a qualcuno, anche solo ad uno, piacciono, chi sono io per criticare!?
    Ho il massimo rispetto per questa tua decisione, mi addolora, non la capisco, ma….vedi sopra.
    Sono sempre stato un silente, ma, in questa occasione vorrei parlarti, per dirti che, è una mia opinione, tu (e tutti quelli che fanno un lavoro simile al tuo), non sei un commesso di musica; ti dirò di più, a mio parere, scegliendo questo lavoro tu hai scelto di rinunciare a parte della tua libertà, e con il tuo abbandono ti sei comportato come il maestro che, magari perchè ha avuto un diverbio con un collega, certo per una causa santa, un luminoso scopo (cit.) decida di abbandonare la propria classe. Certo, lo puoi fare, certo, ti sentirai meglio, come no, avrai sicuramente la solidarietà di molti, ma sei venuto meno ad un tuo principio, l’ascoltatore, quella presenza invisibile che sta dietro la griglia del tuo microfono, perchè deve subire questo taglio brutale ad un legame creatosi con gli anni, un legame di stima, di familiarità, di critica, di dialogo?!
    Non mi importa un bel niente di quello che è successo, grave o meno che sia, la valenza dell’accaduto è assolutamente opinabile quello che mi importa sono le reazioni.
    Voglio essere franco e, scusami, brutale, al momento mi sembra che la tua reazione sia stata: “IO sono stato ferito, i MIEI principi sono stati lesi, non lo dovevano fare a ME”. Se è una cosa personale, risolvila in modo personale, se vuoi ti faccio da padrino scegli il posto e l’ora. Se è una cosa che pensi possa riguardare anche altri, avevi i mezzi e le capacità per coinvolgere il tuo pubblico (si il TUO) in questa storia.
    Di sicuro la fuga, anche se condita con dichiarazioni piccate, non è una scelta da “cittadino democratico” e soprattutto non è la cosa giusta verso chi fino a ieri ha dato merito al tuo talento concedendoti parte del tempo della propria vita.
    —-ma, è solo una mia opinione, e, magari mi sbaglio.
    Un abbraccio
    Antonio

  36. Caro Prince complimenti per la tua compostezza. Certo di schiaffi noi ascoltatori di Radio Rock negli ultimi anni nei abbiamo presi. Abbiamo perso bravissimi DJ come Jelena, Maura, Cecilia, ora te e Armandino.
    A Prince senza de te semo rimasti come Don Falcuccio “Con na mano davanti e una de dietro”…Nun sapemo più che Radio ascortà!
    Per una Web Radio io proporrei il mio Dream Tem: 1) Prince Faster 2) Marco Terragni 3) Jelena 4) Armandino 5) Maura 6) Cecilia
    A presto o in una altra Radio o in una Web Radio
    Ciao Buonanotte
    Federico74

  37. Dopo qualche giorno passato a capire che c@@@o succede, mi decido a scriverti 2 righe.
    Difficile scrivere qualcosa di non “già scritto”: la sera attendevo le tue tre orette come un dogma incrollabile.
    Già mi era sembrato strano il non averti il Sabato, figuriamoci non averti per niente.
    Noi ascoltatori, nonostante siamo una moltitudine di anime diverse fra loro, alla fine abbiamo quasi tutti vissuto le stesse esperienze con te, quindi é inutile ripetersi ed elencare ciò che ci perderemo d’ ora in poi.
    RR non sarà più la stessa cosa e…..
    …e un cazzo!
    Mi rode a tal punto che non mi escono le parole.
    Chiudo e bestemmio in privato.

  38. Hi Prince!
    Sempre elegante. In mancanza di scuse da parte di Pappagallo e una critica del proprietario della Radio alla sua linea editoriale, come ti ho scritto pochi giorni fa perchè non tornare a trasmettere da Radio Città Aperta? Comunque YOU’LL NEVER WALK ALONE!!!
    Paul

  39. Ciao Prince,
    seguo la radio da una decina di anni o più. Inutile ripetere i complimenti per te, Margus, Claudia, Giannotti, la radio,ecc. Li puoi immaginare, i migliori comunque.
    Ok, non ti si fa cambiare idea, questo ormai si è capito. Ma la domanda che mi pongo e forse non da solo: c’è qualcosa che ti farà cambiare idea?
    Spero di si perchè non vorrei dover scegliere tra te e Radio Rock. Adoro i tuoi sentieri musicali e mi mancano molto, li trovo ispiranti per me e erano perfetto inseriti nel bosco di note della radio.
    Ciao.

  40. caro Prince, da 2 mesi nn ti sento perché sono bloccata a letto da un erniaccia e a casa non ho la radio e già così mi sentivo un po’ più triste, ma quando ieri mio marito mi ha detto – ma lo sai che sono un po’ di giorni che non c’è prince a radio rock- e quando questa mattina ho scoperto cosa è successo- cioè non so che cosa sia successo, ma non importa il risultato è lo stesso- bhè OGGI Sì CHE SONO MOLTO MOLTO PIù TRISTE. per me radio rock è prince e senza prince non c’è radio rock! e come faccio adesso?. chi mi suggerisce la bellissima musica che mi hai suggerito in tutti questi anni? e chi mi fa compagnia ritornando a casa dal lavoro la sera? se avessi una radio mia ti prenderei subito come direttore galattico.
    e allora ci sentiremo qui? uf, sigh, sigh….

  41. Antonio 60.
    intanto tengo a precisare che non ho mai fatto dichiarazioni piccate. e questo è un fatto.
    una scelta del genere non si fa a cuor leggero, so perfettamente di avere una sorta di “responsabilità” verso gli ascoltatori, sto leggendo centinaia di messaggi di email con gli stessi contenuti, e le perplessità che hai tu.
    Come ti dicevo una scelta del genere dopo 27 anni non si fa a cuor leggero, questa radio ho contribuito nel mio piccolo con la mia musica a costruirla, e come sai sono una persona decisamente tollerante, forse troppo e forse alcune persone (non tutte) credono che la tolleranza sia una debolezza e quindi calpestano e prevaricano, mentre invece la tolleranza a mio avviso è una risorsa ed un pregio. So che non tutti riescono ad esserlo, come so che non tutti riescono a rispettarla, però la tolleranza, il libero arbitrio non devono essere confusi con la debolezza, e quando questo accade subentra quella cosa che io chiamo dignità, e io la mia dignità non la calpesto per nessuna cosa al mondo nemmeno per la radio, e nessuno deve permettersi di farlo.
    Oggi mi sento bene, cammino con la schiena dritta e guardo le persone in faccia, mentre qualcun altro sarà costretto ad abbassare gli occhi e girarsi dall’altra parte perchè ha tradito la fiducia di tante persone. La mattina mi faccio la barba e mi guardo allo specchio fiero ed onesto,, perchè vedi la dignità, se la perdi non la puoi più ricomprare.
    Per Valter, la radio ascoltala perchè ci sono brave persone che trasmettono,

  42. Concordo pienamente con Antonio 60: la sintesi perfetta di tutto quello che avrei voluto dire ma che non sono riuscita a dire….
    Grazie Antonio,
    Francesca

  43. …quanto vorrei sapere cosa è successo….Sono profondamente colpita e triste….mi facevi compagnia durante il viaggio di ritorno dal lavoro sulla Flaminia. Capitava spesso che mentre passavo i due trafori la frequenza spariva e tu puntualmente parlavi di cose interessantissime, Sai cosa facevo? Con le mie quattro frecce sostavo per circa mezz’ora sulla destra aspettando che arrivassi ad una fine….. Ciao e buona vita! Benedetta

  44. scusa Sandro ma ieri da una collega ho saputo un particolare che ignoravo: sembra che pappagalllo avesse annunciato la famosa intervista con almeno due giorni di anticipo. Io non so sapevo perchè come ho scitto anche a lui, che si vanta di gestire quella fascia oraria da 10 anni, grazie a lui io sono 10 anni che la mattina non sento più RR.
    E ancora rimpiango chi c’era prima di lui nella stessa fascia.
    Ma comunque il discorso è un altro, se è vero che sta cosa si sapeva da qualche giorno, perchè non lo avete fermato ?
    Perchè è stato lasciato libero di fare come gli pareva e non è stato messo ben in chiaro invece che non era il caso ?

  45. Massimo:
    Io e tutti noi della radio l’abbiamo saputo il giorno prima, alla riunione della redazione il giovedi precedente non ne è stata fatta menzione. Personalmente l’ho saputo il giorno prima leggendolo su facebook come tutti noi, dopodichè io non mi permetterrei mai di fermare nessuno, ho provato a parlarci…ma….. puoi leggere tutta la storia nei post. Alla fine della fiera mi sono fermato io, con buona pace della radio.

    Grazie Benedetta, anche tu come i tanti che mi ascoltavano facevi compagnia a me.

  46. prince però scusami, spiegami una cosa (a me e a tutti gli altri eh, ovvimente…) ma da dopo paolo la radio come funziona ? ci sarà un caporedattore, un direttore editoriale, un qualcuno che durante le riunioni decide un minimo cosa può o non può passare, chi mandare in onda per telefono, chi intervistare …oppure no ?
    ognuno nella sua fascia fa come cazzo gli pare nella totale autonomia ?

  47. Ciao Prince,
    come ti ho già scritto non sono né sorpreso né scandalizzato dalla tua scelta (forse, anzi, tardiva) rispetto a certe persone, ma in fondo rispetto ad una radio che aveva poco ormai dello spirito originario (o che comunque potesse definirsi Rock). Ora non c’è più neanche quel poco (IMO).
    Però il problema che ora si pone è … che faccio all’uscita dal lavoro nel tragitto fino a casa?
    Per ora telefono ad un mio amico (che bene o male ti sentiva anche lui) e chiacchieriamo, magari di musica, però ammetto che è triste non trovarti più.
    Spero saprai trovare nuovi spazi, noi ti si aspetta

  48. Caro Prince,
    solo oggi riesco a scriverti dopo che sabato ho saputo dell’accaduto. Lo faccio per ringraziare te, Armando e Oreste di questi anni di radio (ascolto RR da 16 anni, mezza vita praticamente), in cui mi avete fatto compagnia, riempito le giornate, le serate (!!), fatto sentire a casa sulle note frequenze, nei vostri studi, ecc… Lo faccio per dirti che non eri certo tu a poter o dover fermare il colpo di mano di Emilio, ma chiedo: non c’è una direzione a RR? Qualcuno cui spetti l’ultima decisione in casi come questi? Se c’è, era lei a dover intervenire, per ristabilire il rispetto delle regole da parte di tutti e quanto meno sospendere l’intervista in attesa che se ne discutesse nei tempi e modi consueti. Lo faccio infine, perchè in quel tuo “perchè non mi fanno trasmettere musica in santa pace?” mi pare di cogliere un desiderio assai vicino al mio: ovvero la speranza che tu, e aggiungo Armando e Oreste, possiate tornare a trasmettere dagli amati 106.6. Magari mi sbaglio e non c’è nessun margine per questo, ma se davvero pensi di non poter fare il tuo lavoro altrove, come dici (perchè come RR non ce n’è e noi l’ascoltiamo per questo), ti consiglierei di non rinunciare. Ma questo, ovviamente, is up to you to decide. Ad ogni modo, se non si potrà proprio risolvere questa brutta storia, terrò d’occhio il sito, Prince, e le tue/vostre future iniziative, che spero arriveranno copiose.
    Grazie ancora di tutto, un abbraccio forte a te, Armando e Oreste.
    Scilla

    PS.: Tra le tante cose successe e condivise in questi anni, non dimenticherò mai quando un sabato pomeriggio del ’99 venni a trovarvi portando il cartellone con tutti i vostri nomi (…e una torta). Il tuo era al centro, scritto con gli stessi caratteri di “Radio Rock”, accanto a una radio che diffondeva le note dei 106.6, una palma e un omino sdraiato al sole. Intorno, tutti gli altri. Nel tempo c’è stato parecchio ricambio, e vabbè, ci può stare. Ma è davvero un grande dolore ora pensare che, nel giro di poco più di un anno, quella radio non ci sia più. Baci.

  49. Prince seguo radio rock da quando avevo 18 anni (ne ho quasi 40) sei come un parente acquisito, sei lo zio che fa ascoltare ai nipoti i primi dischi sullo stereo. Con te sono cresciuto musicalmente visto che grossa parte dei miei acquisti derivano dalle selezioni che tu hai fatto nei tuoi programmi nel corso di tutti questi anni. Detto tutto questo devo dire che gli ultimi accadimenti mi disorientano (anche musicalmente) e mi auguro che ci farai sapere al più presto dove poterti acoltare nuovamente ritrovando così allo stesso la musica e la bussola.
    Un saluto

    Gabriele 🙂

  50. zio prince.. aggiungo poco.. ci manchi.. e la radio non è la stessa da tanto.. ma da un comunicatore come te..
    due righe per spiegare me le aspettavo!!
    non mi rimbalzare a “leggiti la bacheca di facebook” perchè non è questo quello che voglio!

    TU HAI UN PUBBLICO! HAI DEI DIRITTI E DEI DOVERI NEI LORO CONFRONTI…

    So che sei amareggiato.. ma io non ho ancora capito quello che è successo a jelena.. figurati se riesco ad interpretare quello che è successo in questi giorni!
    l’unica cosa che sappiamo è che con paolo.. (ma forse anche prima.. è morta anche la vera radio rock)
    Daniele

  51. Ciao Principe.
    Mi sei costato la bellezza di 48,00 euri!!!!!!!!!!!!!!!
    Mi son dovuto comprare dei cd per compensare la mancanza affettiva.
    Ma non ti potresti far prestare qualche millione di euro dal terragni che tanto è ricchissimo…
    Così metti su una radio tutta tua e trasmetti 24su24 e ti esaurisci definitivamente.
    un forte abbraccio
    Scoopy

  52. La domanda di chi ‘comanda’ a radio rock me la sono fatta anch’io…
    comunque Prince per dirla alla Fausto Leali: MI MANCHIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    … vedi, anche adesso che si è formato questo nuovo governo, ecco mi sarebbe piaciuto ascoltare la tua opinione in merito, le tue riflessioni, la tua ironia… oltre naturalmente alla splendida musica che trasmettevi… peccato…

    ANNUNCIAZIONE, ANNUNCIAZIONE: per gli orfani – come la sottoscritta – degli storici diggei di RR vi annuncio (ma magari lo sapevate già) che Jelena Milic è su
    http://www.talkradio.it/index.html dalle 14 alle 17

    baci

  53. No Sadie, di Jelena non lo sapevo ma ora che lo sò almeno avrò una radio da ascoltare in quella fascia oraria!!! Grazie per la info 🙂
    Franci

  54. Ottimo per Jelena. Ma tutta la vera radio rock, con il grandissimo Franz Andreani in testa, trasmette già da anni su http://WWW.RADIOROCK.TO. E permette anche di scaricarsi le trasmissioni. Meditate gente, meditate…

  55. @Sadie
    ma ‘sta talkradio non ha una frequenza in FM ?
    mi starò rincoglionendo ma sul sito non l’ho trovata… :-/

  56. ma che tristezza dalle 15 alle 21….dal lunedì al venerdì….uffiiiiiiiiii…tornate da qualche parte!

  57. Secondo me avete sbagliato. Per quello che ho capito e senza sapere nulla dei retroscena, che comunque a un ascoltatore non dovrebbero interessare.
    Ma non avete detto sempre che RR non ha una “linea editoriale”, e che ogni speaker può fare quello che vuole nel suo spazio? Se è così, che c’entra la scelta di uno con la permanenza in radio degli altri?
    RR ha già vissuto momenti simili, altre volte gruppi di speakers hanno lasciato polemicamente la radio, e la polemica era contro Paolo Mazzullo, che adesso tutti -giustamente- osannano; altri sono stati praticamente defenestrati (Cucchetti). La radio sopravviverà anche stavolta.
    Ma ti dico una cosa: se un giorno deciderai di tornare sui tuoi passi, io non ti giudicherò incoerente, sarò solo contento.

    • E hai ragione, peccato che da quando Paolo non c’è più si era deciso di condividere tutto durante le riunioni settimanali.
      Ma la radio sopravvive sempre a chi se ne va, su questo hai ragione, e sono il primo io a non volerla vedere morire credi a me, ci sono stato per 27 anni ed era come una figlia, tu vorresti vedere tua figlia morire??? però ci sono cose nella vita che vanno oltre, e un uomo deve avere il coraggio di fare delle scelte altrimenti è un mezzo uomo, e la mia dignità non mi ha permesso di proseguire perchè la mattina quando mi sveglio e mi faccio la barba vedo una faccia pulita e onesta.
      magari come dici tu un giorno o l’altro un salto alla radio ce lo faccio di nuovo.
      un caro abbraccio musicale.
      prince faster

Comments are closed.