Berserk! il disco recensione

1
1.013 views
Berserk!

Quando si ascolta un disco come questo e vuoi farne una recensione entri in crisi nera.

Berserk! Non è un disco di musica Jazz, non è un disco di musica sperimentale e non è nemmeno altro o forse è tutto un mondo messo insieme e collegato da labirinti da cui difficilmente se ne esce.

Inconciliabili sono gli steccati musicali che vengono in mente ascoltando il disco, perchè ogni brano vive una sua vita personale seppure anche qui tutti sono collegati attraverso quel labirinto rompicapo tetro, oscuro e dal finale drammatico.

L’accesso al dedalo è dato da una voce che rimanda a Tom Waits, sussurrata, strisciante come il mood che l’accompagna fischiettando, cui fa seguito una sorta di tranello musicale dove la sezione ritmica gioca a nascondino con fiati e pianoforte.

“Blow-Not Dead-Clairoyance” sono un down tempo trascinatissimo in cui sembra aleggiare lo spirito di “Robert Del Naja” discutere di tematiche etiliche con uno spettro che beve da una tromba annoiata e che si dispera quando le urla satanasse arrivano dall’inferno. Brano eccellente con un finale – non finale – lungo quasi quanto tutto il trittico.

Capita anche di incrociare il Fantasma del Louvre che dialoga con Matthew Bellamy mentre Fripp usa la centrifuga per dipingere Sylvian a cavallo di un aliante.

Il disco è contaminato da mille mondi ed è pieno di rimandi che mai risultano stereotipi ammiccanti, ma sono perfette ed oscure tessere di un mosaico inserite in un contesto decisamente singolare e nichilista che si sviluppa strato dopo strato, diventando una catasta di musica che si accumula perfettamente una sull’altra dove i due brani finali (la quarta facciata del vinile) sono la degna conclusione di un disco che è pieno di inquietudine, sofferenza, e disperata ricerca di un mare calmo dove approdare.

Matti ed incoscienti, non c’è altra definizione per il duo che ha composto questo gioiello; Lorenzo FeliciatiLorenzo Esposito Fornasari.

Il formato in vinile è registrato ottimamente.

Prince Faster

Uscito in CD, Vinile doppio, file Flac alta qualità, ed mp3 per la Rare Noise Rec.

1 COMMENTO

Comments are closed.