Ævangelist, inferno e devastazione

0
812 views
Ævangelist

Sono caduto nella tagliola di un pazzo scatenato che si chiama Matron Thorn,

che tra i tanti progetti musicali ha come punta di diamante un delirio che si chiama Ævangelist, e credetemi se vi dico che è l’inferno sulla terra.

Mi sono sentito anche le sue vecchie cose e sono arrivato alla conclusione che “Omen ex Simulacra” il suo nuovo disco, è un caterpillar che ti attraversa il cervello, un insieme di Black metal-Death misto a traverse sperimentali estreme, “ambient”; raramente mi è capitato di ascoltato una serie di mondi musicali così pesanti ed inaccessibili.

Difficile l’approccio, determinante è lo stato d’animo con cui si decide di ascoltare una tale muraglia di suoni spaventosi, assoluti, terrificanti e bestiali. Thorn è riuscito in un intento davvero complesso, fondere satana con la musica, ma la cosa bella è che fa tutto da solo, canta e suona tutti gli strumenti, anche perchè trovare altri matti come lui non è cosa semplice.

Il disco è secondo me un vero e proprio capolavoro alchemico senza precedenti, che va ascoltato con lo spirito giusto e con il Toradol a portata di mano.

In bocca al lupo

Prince Faster