Space Oddity di David Bowie ecco 16 cover version

0
70 views
Space Oddity di David Bowie

Space Oddity di David Bowie uscì in formato 45 giri l’11 luglio del 1969, il lato b del disco era “Love You Till Tuesday”. Il 4 novembre 1969 esce il 33 giri.

Qualche giorno fa stavo ascoltando per l’ennesima volta questa versione del 2019 di Space Oddity remixata da Tony Visconti, credo sia una delle edizioni meglio riuscite sotto il punto di vista sonoro e in quanto a impatto acustico, versione ricca di dettagli e di sfumature che Tony Visconti in questa release è riuscito a tirar fuori grazie ai nastri originali.

Poi mio sono detto: “ascoltiamo qualche cover di questo inarrivabile brano”, ed ecco qua una selezione di 16 versioni di Space Oddity, alcune ben fatte, come ad esempio quella di Passenger che trovo da brividi, altre un po meno riuscite, va da se che comunque non è minimamente ipotizzabile avvicinare una qualunque cover all’originale.

Questo il racconto di Tony Visconti che peraltro produsse tutto il disco, tranne proprio Space Oddity.

La prima incisione di Space Oddity di David Bowie fu quella prodotta da Jonathan Weston il 2 febbraio 1969 ai Morgan Studios di Willesden per il video Love You Till Tuesday, Dave Clegg al basso, Tat Meager alla batteria e Colin Wood a organo Hammond e mellotron. John Hutchinson alla chitarra, oltre che alla voce del “Ground Control”

Tra marzo e aprile Bowie e Hutchinson registrarono una nuova versione acustica del brano per un demo che assicurò al cantante il contratto con la Mercury Records.

Il 20 giugno 1969 venne incisa la versione del 45 giri, la stessa presente nell’album e probabilmente la più conosciuta. Alle registrazioni parteciparono il chitarrista Mick Wayne, autore delle parti di assolo e del countdown, il bassista Herbie Flowers, il batterista Terry Cox che in quel periodo suonava nei Pentangle e il tastierista Rick Wakeman

Space Oddity di David Bowie 16 cover version

Purtroppo non è stato possibile inserire video ufficiali di David Bowie perché la sua casa discografica ne vieta la pubblicazione anche solo attraverso un link, quindi verrebbe bannata.

Space Oddity Line Up:

David Bowie – voce, chitarra acustica, stilofono
Mick Wayne – chitarra elettrica
Herbie Flowers – basso
Terry Cox – batteria
Rick Wakeman – pianoforte, mellotron

Rick Wakeman – Space Oddity

Colui che suonò le tastiere nel brano.

Steven Wilson

Mike Massé and Jeff Hall

Passenger

Flying Pickets

Gabrielle Aplin

The Smashing Pumpkins

Stomprocket

Ayreon

Gail Ann Dorsey & Matthieu Chedid

Commander Chris Hadfield

Emilie Simon

Powerman 5000

Space Oddity di David Bowie e i 3 cori

Ti potrebbe interessare

David Bowie è morto, la notizia fa il giro del mondo.

20 grandi artisti cantano David Bowie

David Bowie e Life On Mars official 2016.

Tony Visconti Heroes original master tapes il racconto.