La musica italiana cambia ecco 10 artisti emergenti

0
935 views
La musica italiana gli artisti emergenti

La musica italiana e 10 artisti emergenti. Nella popular music italiana esistono da sempre sacche di resistenza che tentano strade alternative, diverse, “altre”, e tentano di emanciparsi dai vari cliché più o meno mainstream; è un lavoro che hanno fatto in molti sin dagli anni 60, a partire dall’evoluzione del beat a “musica altra”, per arrivare poi al progressive o altre forme di sperimentazioni come ad esempio quelle di cantautori visionari quali: Franco Battiato, Lucio Dalla, Claudio Rocchi, Alan Sorrenti, o artisti meno conosciuti come Francesco Currà o Juri Camisasca.

Anche oggi, e ancora di più in questo periodo, esistono artisti che cercano di gettare il cuore oltre l’ostacolo proponendo soluzioni stilistiche talvolta innovative e sorprendenti.

In questa breve carrellata di 10 artisti emergenti ve ne proponiamo solo alcuni dei tantissimi che stanno tentando una strada diversa dal seppur lodevole cantautorato classico, ma questa è solo una piccolissima parte di realtà in un mondo magmatico e in continua evoluzione.

La musica italiana, ecco 10 artisti emergenti

Gaube

Il primo dei 10 artisti emergenti è Gaube di cui abbiamo tracciato un profilo attraverso questa recensione.

Gaube è un cantautore toscano alla sua prima avventura musicale il cui risultato è davvero sorprendente.

Ascolta il disco in HI-RES 24/48.

Sasso

Piemontese, ha iniziato a rapportarsi con un punk/sperimentale nel progetto degli Anthony Laszlo. Recentemente ha pubblicato “Musica”, il suo primo lavoro solistico dai contorni poco definibili e spazia da contaminazioni progressive, al genere poliziottesco e fino al mondo crooner italiano degli anni 60.

Ascolta il disco in qualità spoty.

Bebawinigi

Al secolo Virginia Quaranta, romana, è anche una attrice, compositrice e molto altro.

Anche lei al primo appuntamento con una produzione completa, il lavoro è stato pubblicato lo scorso anno dal titolo “Stupor“. Ha all’attivo due E.P. e il nuovo album (uscito nel 2022) è uno stranissimo compendio di riferimenti stilistici che vanno da Lingua Ignota fino a Diamanda Galas. “Stupor è un lavoro ardito e anche in questo caso fuori dai contesti pop.

Ascolta il disco in qualità CD.

Bono/Burattini

Tra tutti i 10 artisti emergenti loro in realtà sono dei “veterani”, e altri non sono che: Francesca Bono degli Ofeliadorme e Vittoria Burattini dei Massimo Volume, quindi artisti che hanno già alle spalle una montagna di musica da raccontare eppure, ecco che tirano fuori un bel coniglio dal cilindro, e questo incontro si spiega con poche parole: “L’evoluzione attraverso percussioni e sospensioni”.

Questo primo album è più che altro un ponte per determinare i confini dello spazio artistico nel quale i due cercano di respirare arte alternativa.

Hanno pubblicato un solo album uscito nel 2023 “Suono in un Tempo Trasfigurato

Ascolta il disco in HI-RES 24/44.1

Vieri Cervelli Montel

E’ un altro toscano che sperimenta in cerca di una strada da percorrere.

Di estrazione jazz, l’artista ha però deciso di ridurre ai minimi termini le partiture musicali nel suo esordio dal titolo “I“, che è stato pubblicato nel 2022.

Traccia tinte di astrattismo, partiture minimali, peraltro usa la musica elettronica come un grimaldello su una porta blindata.

Eccellente lo spirito naif che aleggia nel disco, che è un lavoro decisamente fuori dal comune, ma che come dicevamo in apertura, è una cosa che certifica la voglia di eludere e sfuggire dai soliti clichè italo pop.

Ascolta il disco in qualità CD.

Ai!

Anche qui un esordio degno di nota, la formazione in trio gioca su diversi tavoli musicali, dal blues alla musica sperimentale fino ad arrivare alle diplofonie di derivazione Demetrio Stratos, a sfumature di free jazz e colori arabeggianti. Il disco si chiama Manuale Illusione.

Ascolta in qualità Spoty.

Cazale

Non sono prettamente una formazione emergente, anche perché sono attivi sin dal 2018, però il primo vero album “The aunt’s house” lo pubblicano nel 2022. lo stile si avvicina molto al jazz sperimentale.

Ascolta il disco in qualità Spoty.

Checco Curci

Il cantautore barese ha appena pubblicato “Anche Solo Per Un Saluto” il suo esordio 2023.

Il disco ha uno stile ben determinato e preciso, perché Checco Curci è un cantautore che usa tinte dai toni quasi estranianti, eterei, con questa vena pessimistica quasi nostalgica e retrò.

Ascolta il disco in qualità CD.

Fiesta Alba

Quartetto romano (forse) di cui si sa pochissimo, anche perché indossano delle maschere e hanno degli alias, ma questo, al netto della musica, ha davvero poca importanza.

Sono poco inquadrabili anche perché eludono ogni possibile stile, anche se poi li si più associare per alcuni versi ad esempio ai Don Caballero più che ai Tortoise che incontrano i June of 44 con la chitarra di Robert Fripp, si stiamo forse un pò esagerando, però era solo per dare un “volto” musicale ai Fiesta Alba.

Con questo E.P. omonimo il quartetto pone serie basi sul futuro che ci auguriamo possa portare la loro produzione anche fuori dai confini nazionali.

Ascolta il disco in qualità CD

Ginevra Nervi

Ultima di questa breve lista di 10 artisti emergenti è la ligure Ginevra Nervi che nel suo album “The Disorder of Appearances”, uscito nel 2022, ci travolge da essenziali timbriche contaminate con la musica elettronica, voce filtratissima che è assolutamente simbiotica agli arrangiamenti che sono eterei, sognanti e che riescono a far fluttuare l’immaginario di un mondo visionario ed astratto.

Ha già all’attivo una colonna sonora ed un paio di E.P.

Ascolta il disco in qualità CD.

Come dicevamo, questi sono solo 10 artisti emergenti, e sono solo alcuni esempi della musica italiana che cambia, ma come loro in Italia ce ne sono tantissimi.

Buona ascolto e buona caccia.

Prince Faster.

Ti potrebbe interessare:

La musica italiana artisti emergenti