Frullatore Musicale.

3
988 views
11_Sister_Rosetta_Tharpe

Un po di musica lieta pescata nel mare magnum del web e raccolta su youtube, generi e suoni diversi accomunati da un denominatore comune: suonano tutti bene bene e fanno star bene bene.

Siamo in Norvegia, Long Slow Distance è il titolo di questo brano composto da Sivert Hoyem ex vocalist dei Madrugara.

[youtube width=”400″ height=”300″]http://www.youtube.com/watch?v=FdZDiKnxjRI[/youtube]

Qui un trio da far tremare i polsi
Hiromi Uehara – Flugel, Grand Piano, Simon Phillips – Drums, Anthony Jackson – Bass.
15 minuti, un capolavoro.

[youtube width=”400″ height=”300″]http://www.youtube.com/watch?v=hwP2Ti2eRcU[/youtube]

Sister Rosetta che canta Down by the river side insieme ad uno straordinario coro gospel, brano che incise verso la fine degli anni 40, il filmato invece non è datato ma dalla chitarra “solid body, credo Gibson”che imbraccia suppongo sia stato fatto nei primi anni cinquanta, l’amplificatore alla sua sinistra dovrebbe essere un fender però non essendo io un esperto non saprei datarlo.

[youtube width=”400″ height=”300″]http://www.youtube.com/watch?v=4xzr_GBa8qk[/youtube]

Qui ritroviamo Simon Phillips in questo ottimo disco di Trilok Gurtu uscito un anno fa circa , brano con finale degno di nota.

[youtube width=”400″ height=”300″]http://www.youtube.com/watch?v=daY21GLzrv8[/youtube]

Chiudo con i Giapponesi Anoice ed il loro quarto album, brano bellissimo, video di vita molto reale con finale davvero tragico, unica pecca che annichilisce il video è la pubblicità di una nota marca che potevano sinceramente risparmiarsi visto che con la musica e con il cortometraggio non c’entra assolutamente nulla.

[youtube width=”400″ height=”300”]http://www.youtube.com/watch?v=s3mELa0zSuI[/youtube]

3 COMMENTI

  1. Gli Anoice, immensi.
    Oh secondo me cmq la marca in primo piano ci puo” stare, mi sembra simboleggi la “divisa” dell’alienato moderno…cmq grande dritta Prince, cm al solito.

  2. Un brano cosi’ emozionante e “di nicchia” ,puo’ fare la felicita’ di chi lo ascolta
    ma non sempre di chi lo compone anche sotto il profilo economico,e ,sinceramente ,
    di questi tempi non mi sento di biasimare gli Anoice piu’ di tanto…
    Un saluto
    Marco.

  3. Ciao,
    seguo spesso i tuoi consigli musicali.. ti volevo chiedere un parere: che ne pensi di Mark Lanegan? In particolare, del suo ultimo album (Blues Funeral).. non risco a farmi un opinione chiara..

    grazie!

Comments are closed.