Uomini straordinari che si incontrano e si parlano con la musica

7
719 views
Stevie Wonder Honored With ASCAP American Troubadour Award

E’ notte e neanche troppo tardi, neanche mezzanotte, neanche troppo stanco e neanche con troppa voglia di vedere la televisione perchè già so cosa trasmettono.

Neanche sforzandomi ad immaginare un mondo parallelo riesco a trovare qualcosa che possa stimolare la mia testa, neanche tutte quelle figure mediocri che si dannano l’anima per risultare credibili riescono a scovare un barlume di dignità per sparire definitivamente dalle nostre vite.

Pezzenti miserabili comprimari d’avanspettacolo caricature di se stessi fatti passare da primedonne, inetti in un paese di pavidi, mi chiedo fino a quando riusciranno a tenere sotto scacco uomini liberi. fino a quando tutto questo non si accartoccerà come una scatola vuota e ci libererà di loro, niente e nessuno vuole rispondere perchè la risposta sarebbe solo il più terribile dei silenzi.

Non sapranno mai quale e quanta felicità può darmi una canzone, perché non ne sono in grado, perché non riusciranno mai a coglierne la parte più essenziale e nobile, il lato semplice ed inarrivabile di un gesto su uno strumento e su un microfono.

Voi, io, noi, lo sappiamo ed è per questo che ci odiano. “This music is a gunshot”.

Buona visione.

Questi sono uomini straordinari che si incontrano e si parlano.

 

CONDIVIDI
Articolo precedentePlaylist di Aprile
Articolo successivoCaro Diario.

7 COMMENTI

  1. Il piacere di ascoltare della BUONA MUSICA e di rifugiarsi in un’altra dimensione…beh quello nessuno potrà mai togliercelo,per il resto sono convinta che dipende da noi,cambiare le cose,illusa,un’inguaribile idealista? Forse,ma il sogno di un mondo migliore,nessuno potrà mai togliermelo/togliercelo!

    Un abbraccio

    Roberta F.

  2. quale bellezza può permetterci di ignorare il mondo?
    nella selva oscura in cui siamo tutti quanti
    la luce oggi deve partire da noi
    da te

  3. Caro Prince, parole sante, ieri sera facendo zapping mi sono imbattuta in Matrix, per poco non vomitavo… ma quanta gente pessima che c’è in circolazione ultimamente…
    meglio la buona musica, meglio Santana e Garcia, Wyatt e Gilmour, Dio e Keith Richard… e tutti gli altri grandi presenti nel post. Baci.

    If I could stick my pen in my heart
    And spill it all over the stage
    Would it satisfy ya, would it slide on by ya
    Would you think the boy is strange? Ain’t he strange?
    If I could win ya, if I could sing ya
    A love song so divine
    Would it be enough for your cheating heart
    If I broke down and cried? If I cried?
    I said I know it’s only rock ‘n roll but I like it
    I know it’s only rock ‘n roll but I like it, like it, yes, I do

    http://www.youtube.com/watch?v=G7Yf-VWlYQo

  4. Una volta ,molto tempo fa , John Lennon scrisse :

    Immagina non ci sia il Paradiso prova, è facile
    Nessun inferno sotto i piedi
    Sopra di noi solo il Cielo

    Immagina che la gente viva al presente…
    Immagina non ci siano paesi
    non è difficile
    Niente per cui uccidere e morire
    e nessuna religione
    Immagina che tutti
    vivano la loro vita in pace..

    Puoi dire che sono un sognatore
    ma non sono il solo
    Spero che ti unirai anche tu un giorno
    e che il mondo diventi uno…

    Immagina un mondo senza possessi
    mi chiedo se ci riesci
    senza necessità di avidità o rabbia
    La fratellanza tra gli uomini
    Immagina tutta le gente
    condividere il mondo intero…

    forse restera’ per sempre un sogno , forse…..

    http://www.youtube.com/watch?v=RwUGSYDKUxU&feature=related

    Un saluto
    Marco

  5. In parte condivido il tuo ultimo post Principe, ma così come scrivi ci leggo un abbandono e una chiusura in noi stessi che la pensiamo come te e siamo qui a leggerti, ma sono maggiormente d’accordo con Ana che con molta poesia dice che il cambiamento CI DEVE ESSERE e deve partire da noi.

    • Tutt’altro caro Fabio tutt’altro. Non vorrei essere stato frainteso, ma il mio post era una vera e propria esortazione a spazzare via questi quattro guitti che l’unica cosa che riescono a gestire sono i loro interessi personali ivi compresa l’informazione, sono gente vuota dentro che hanno come scopo due cose, potere e danaro e quindi non sarebbero mai in grado di stupirsi per una cosa così per loro “banale” come la musica, noi, io, te, si, noi siamo persone che non meritiamo queste mezze figure a gestirci la vita, tutto qui.
      un abbraccio musicale
      faster

Comments are closed.