Prince Faster Podcast 19-12-2018 cantautori anni 70 v/s cantautori 2000

0
740 views

Il pensiero comune sui cantautori degli anni 2000 è sempre quello, sono terribili, inascoltabili, poi si dice subito “i cantautori degli anni 70 beh, quelli si, quelli erano tutta un altra cosa”.

Sempre il pensiero comune dice anche che: “Eh…la musica degli anni 70 era tutta un altra cosa, questa musica strana di oggi è brutta, ma sopratutto proprio non capisco come i giovani riescano ad ascoltarla”.

Quante volte avete sentito questa cantilena? Ma siamo proprio sicuri che i cantautori degli anni 70 non si possano paragonare in nessun modo ai cantautori millennials?

In questa seconda puntata, cercherò di dimostrare che questo pensiero comune. non rappresenta l’esatta fotografia della realtà; certo è che negli anni 70 ci sono stati cantautori davvero inarrivabili, ma siamo proprio certi che sia per tutti così!? E siamo davvero sicuri che i cantautori di oggi, non dico tutti sia chiaro, non possano avere dignità pari a quella dei loro predecessori?

C’è una cosa alla quale non tutti pensano, e cioè che dagli anni 70 ad oggi sono passati quasi 50 anni di cantautorato, per cui scrivere canzoni non dico innovative, ma quantomeno originali, è cosa davvero molto più complicata rispetto agli anni 70.

Non voglio convincere nessuno sia chiaro, dico solo di provare ad ascoltare senza i soliti preconcetti, senza quei filtri mentali che da sempre sono il frutto di un pensiero miope e conservatore.

Prince Faster

>QUI<

Playlist

fossati prudente – prendi fiato poi vai
brunori sas – canzone contro la paura
pino daniele – napule è
gnut – l’ammore ò vero
lucio dalla il coyote
nasta – come maurizio sarri
juri camisasca – scavando col badile
bruuno – james
eugenio finardi – diesel
dino fumaretto – il male
edoardo bennato – signor censore
giovanni block – addavenì baffone
giorgio gaber – i borghesi
von datty – la parte mancante
claudio baglioni – sabato pomeriggio
colapesce – totale
claudio lolli – ho visto anche degli zingari felici
mirko e il cane – da qui
francesco de gregori la leva calcistica della classe ’68
filippo andreani & sigaro – e Roma è il mare
gianni nebbiosi – ma che razza de città
appino – rockstar