Il soul jazz di Joe Armon-Jones esce Turn to Clear View

0
152 views

Tra l’acclamata carriera solista e il lavoro con gli Ezra Collective, Joe Armon-Jones è l’epicentro della scena musicale underground di Londra. Adorato dalla critica – ha vinto il premio Session of the Year ai Wordwide Awards di Gilles Peterson ed è stato nominato come UK Act of the Year ai Jazz FM Awards – Joe è ora pronto ora per il suo secondo lavoro solista.

‘Turn To Clear View’ spinge il sound di Joe Armon-Jones verso i ricchi territori del dub e della contemporanea club music. La visione del nuovo lavoro è cresciuta grazie ai ripetuti ascolti di classici R&B, hip-hop e p-funk.
Armon-Jones e il co-produttore Maxwell Owin hanno chiamato per le registrazioni un team di amici e collaboratori come Asheber, Georgia Anne Muldrow, Jehst, Nubya Garcia e Obongjayar con cui hanno chiuso le session di registrazione del disco in soli due giorni.

Il primo singolo ‘Yellow Dandelion’ è già un caso grazie all’inconfondibile voce della visionaria artista neo-soul Georgia Anne Muldrow, un brano dall’impatto irresistibile che proietta i fondamentali del funk-jazz di Joe Armon-Jones verso il futuro.

Joe Armon-Jones è uno dei musicisti e produttori più attivi e ricercati della nuova scena jazz londinese, noto per il suo magico tocco influenzato da R&B, club music e dub.

Quotes:
. “Rappresenta il meglio dello spirito creativo londinese” – The Guardian
. “One delle più promettenti voci della scena” – Pitchfork
. “Piacerà alle jazz heads e ai club kids” – Clash
. “Un abile arrangiatore che mescola dau reggae con il p-funk” – The Observer
. “Bass rich hustle music.” – The Wire

Joe Armon-Jones – ‘Turn To Clear View’

Dal 20 settembre per Brownswood Recordings

tracklist:

1. ‘Try Walk With Me’ (featuring Asheber)
2. ‘Yellow Dandelion’ (featuring Georgia Anne Muldrow)
3. ‘Gnawa Sweet’
4. ‘Icy Roads (Stacked)’
5. ‘(To Know) Where You’re Coming From’
6. ‘The Leo & Aquarius’ (featuring Jehst)
7. ‘You Didn’t Care’ (featuring Nubya Garcia)
8. ‘Self: Love’ (featuring Obongjayar)