Gary Moore live a Roma.

30
421 views
Gary Moore

Gary Moore è stato un gran bel chitarrista, mi ha appassionato il suo blues tanto quanto mi è insopportabile la banale produzione ’80,

[youtube width=”240″ height=”200″]http://www.youtube.com/watch?v=yRVqR2rWFqc[/youtube]

ieri sera (29.7.01) ha tenuto il suo concerto a Roma, non lo avevo mai visto dal vivo ed ero molto ma molto curioso di vedere all’opera la sua Gibson.

Il concerto è iniziato intorno alle 22.00 ma il vero concerto è iniziato alle 23.30 quando ha suonato (finalmente) un blues.

Qualche giorno fa sulla mia pagina di facebook qualcuno scriveva che GM era oramai cotto non gli ho creduto ed ho fatto male perchè oggi dopo averlo visto devo dargli purtroppo ragione, un ora e mezzo di pessimo hard condito da un suono di chitarra con un flanger ed un distorsore noiosissimi hanno reso il concerto, per quel che mi riguarda, insopportabile così come la gran mole di errori che un chitarrista come lui Non Può Commettere!!! Brani sbattuti sul palco senza capo ne coda, probabilmente i peggiori di tutta la sua produzione (ma non è mai stato una cima a scrivere), senza anima senza trasporto insomma il classico compitino da 6 stiracchiato al punto che nella prima ora di concerto mi sono mangiato due panini tanta era la noia, che non ha colpito invece visti gli applausi i circa duemila convenuti.

No, non mi è piaciuto neanche quando ha suonato quei due tre brani di blues che tutti giustamente aspettavano, eppure sono andato al concerto con tutte le migliori intenzioni di questo mondo.

Audio buono che diventa pessimo ascoltando dalla scalinata.

prince faster.

30 COMMENTI

  1. Era un concerto a cui volevo partecipare assolutamente, o a Roma o a Milano, ma sono fuori Italia per lavoro e non ci sono potuto andare. Ma quello che ci racconti mi dispiace ancora di più…

  2. no, non vi siete persi proprio nulla, veramente una tristezza vedere un gran bell’artista ridotto così.
    Forse è solo una mia impressione, sicuramente il concerto sarà piaciuto a tutti, a me no!

  3. Ciao… mi spiace ma non sono assolutamente d’accordo con Prince…. Forse perchè ho iniziato ad ascoltare Gary Moore proprio con quelle “insulse” canzoni anni 80 che ho tanto amato… e ho continuato ad ascoltarlo negli anni.. anche se.. aveva indubbiamente perso un po’ di smalto… Ieri… mi aspettavo anche io un concerto blues e invece ho assistito a quel concerto che non ho avuto la possibilità di godere 20 anni fa… Ho assistito al concerto con dei chitarristi di grossa levatura tecnica che sono a dir poco rimasti a bocca aperta per la pulizia del suono, per la velocità e per il feeling dimostrato.. in alcuni momenti, mi sono guardato in faccia con i miei vecchi amici e ci siamo abbracciati per le emozioni che stavamo vivendo…. perdonami Prince… ti stimo da sempre… ma non puoi permetterti di sminuire uno dei più grandi e sottovalutati chitarristi di sempre… esempio per tanti axeman dei giorni nostri… Un abbraccio

  4. ciao Alessio, mi fa piacere che ti sia piaciuto, non ho mai detto che GM non sia un gran bel chitarrista, figuriamoci, e non l’ho mai neanche sottovalutato, dico solo che ieri era l’ombra di quello che ho sempre visto (su video perche nn lo avevo mai visto dal vivo) no, non mi è piaciuto, ma questo è il bello della musica.
    Ma forse avevo troppa aspettative visto che erano anni che volevo vederlo dal vivo.

  5. Caro Prince,
    era tanto che non andavo ad un concerto di quelli “importanti” e, come quando è tanto tempo che non mangi i marron glaces, ti predisponi favorevolmene, ma a me il concerto di ieri (che ho ascoltato dala scalinata) è piaciuto. La musica c’era, pesante ed i componenti sembravano a loro agio insieme. La voce io la sentivo poco, ma questo ho pensato che dipendesse dalla posizione laterale disgraziata che avevo. Il “lavoro” di Gary è stato onesto, anche se concordo sul fatto che la scaletta appariva casuale e che non ci sono stati tani momenti di grande emozione. Ma non direi che sia stato un cattivo concerto: anzi!
    Diciamo che se ci avesse dato di più avremmo gradito.
    Sulla mia pagina di facebook ho scritto che “.. di sera, ad occhi chiusi, sorprendentemente, ho assaggiato piccoli bocconi di felicità” : ma forse concorrevano altr ragioni…
    Ciao.

  6. Sandro
    nei concerti come in altre pratiche ludiche ognuno percepisce l’evento a suo modo.
    p.s. sul prato si sentiva molto meglio che dalla scalinata specialmente verso la metà, qualcuno ha detto che l’acustica faceva schifo ma non è così, era la chitarra distorta di GM che strabordava tutto qui, il balance complessivo era piu che accettabile.

  7. Che poi ero io quello che ti diceva di lasciar perdere e pensa che io te lo dicevo anche dopo averlo visto suonare blues. L’ho visto e fotografato ripetutamente qui in UK, gli manca il groove anche nel blues, gli manca alberto collins accanto, e lui resta sempre uguale a se stesso, stessa nota, stesso assolo, stesso suono ripetuto all’infinito.

    5 minuti di Buddy Guy dal vivo anche oggi valgono 5 ore di Gary Moore.

    http://liveon35mm.wordpress.com/2008/07/13/buddy-guy/

    ciao
    vale

  8. beh forse all’inizio ero entusiasta di vedere un così bravo chitarrista dal vivo…….e devo dire la verità ,adesso che ci penso, anche a me sonopiaciuti i suoi tre cavalli di battaglia………forse ero troppo coinvolto ma sono daccordo che i primi brani avessero poche cose a che fare col vero e sano blues…….in ogni caso l’emozione di vedere dal vivo mi ha lasciato un buon ricordo……..grazie amoco mio dell’etere!!!!!!!!!!!

  9. Prince, come ti capisco… io lo scorso anno mi son fatto migliaia di km per vederlo… in Svizzera (sì, sono l’INFAME che ti ha mandato il messaggio in cui dicevo di averlo visto in Svizzera a 3Mt di distanza dal suo Chitarrone…EHEHEH)… dicevo, ti capisco perché se fossi rimasto deluso alla fine di quel live (anche per me era la prima occasione “dal vivo” con Moore) sarebbe stata dura continuare a considerarlo “il TOP”…
    .. invece devo dirti che quel Live è stato qualcosa di SBALORDITIVO per me… il festival era Blues (“Sierre Blues Festival”) e l’affluenza bassissima (alla serata con Moore saremo stati in 300/400… non di più…) quindi puoi immaginare che Atmosfera ci fosse… Moore a suonare in quella che sembrava “una festa privata”… SPIETTACOLO… e devo dire che lo Custodisco fra i migliori Live che ho Visto/Sentito.
    Mi sono fatto un giretto sul TUBBBO ed ho trovato la “Still Got The Blues” suonata ieri sera a Capannelle… Prince mio, come te capisco… se m’avesse infarcito il pezzo con quel “tremolo” a 10 metri dalle orecchie, j’avrei menato!!!

    ‘n’abbraccio solidale!
    SV

    PS: a proposito di “sue produzioni non prettamente Blues”, devo dire che “Corridors of power” non mi dispiace (sicuramente “diversissimo” dal “Moore Blues”… ma interessante, a modo suo, a mio avviso; ovvio, i gusti…

  10. A me è piaciuto, anche se devo riconoscere che dalla posizione in cui l’ascoltavo, arrivava predominante solo l’effetto primadonna della gibson di GM…la voce s’intuiva appena. In toto comunque una bella esperienza, magari tutti i santi giorni l’opportunuità d’un concerto di questa caratura…..!!! 8)

  11. ma cosa vi aspettavate ?? il concertino blues da sessantenni ??? il tour si chiamava SUMMER OF ROCK 2010, era risaputo da tutti che avrebbe proposto la scaletta HEAVY ROCK (dopo lo Sweden Rock Festival), avete speso 35 euro senza informarvi prima ?? o bravi

    io ci godevo dalla mia prima fila, a vedere le vostre facce attonite durante la doppia cassa di THUNDER RISING o durante la marcetta imperiale di BLOOD OF EMERALDS. non sapevate una parola, tutti zitti, con i broncetti…bravi vecchiacci del cazzo. il Rock non sta in casa vostra

    Snobbisti furiosi, magari votate pure PD e ascoltate i Soundgarden e i gruppi di ora. B

  12. No, ma bravi, complimenti………… sono mesi che è noto che in questo tour, dopo 20 anni, Gary Moore avrebbe finalmente riproposto il set con tutti i bellissimi brani Hard Rock degli 80’s che voi, NESSUNO ESCLUSO (a parte 3-4 persone al massimo), non avevate mai sentito neanche di striscio.

    Mercoledì ero in prima fila, attaccato alla transenna, in attessa del grande Gary Moore che facesse il suo ingresso sul palco accompagnato dalla sua band (da ricordare, soprattutto, il mitico Neil Carter alle tastiere) sulle note di OVER THE HILLS AND FAR AWAY. Avessi visto qualcuno che la cantasse, eravamo in due a saperla, al massimo tre. Sulle vostre facce invece era dipinta l’ignoranza.
    Io mi divertivo a vedervi durante THUNDER RISING, MILITARY MAN, etc…. sui prepotenti riff di quei capolavori vi stavate chiedendo di quali brani si trattasse, non li avevate mai sentiti!!
    Volevate il blues, invece avete avuto dei grandi capolavori dell’HEAVY ROCK e non li avete saputi apprezzare. Voi non ve lo meritate GARY MOORE, voi vi meritate i vostri bluesman vecchi e pallosi.
    Non vi siete esaltati neanche durante quelle OPERE D’ARTE dell’autobiografica “Blood of Emeralds” o di “Out in the Fields”: eravamo in quattro a conoscerle, a saltare, a cantare coi pugni alzati. Voi stavate lì, zitti e con le facce annoiate. Complimenti.

    Suoni per altro ottimi, con il leggendario Gary Moore accompagnato da un elegantissimo e scatenato Neil Carter che ci hanno saputo regalare un concerto indimenticabile. Scaletta ineccepibile (ricordiamo anche la storica EMPTY ROOMS) sotto ogni punto di vista.

    La musica Heavy Rock per voi non è di casa, tornatevene a sentire i vostri BB King con i jeans impolverati.
    Io torno a sentire RUN FOR COVER.
    VERGOGNATEVI.

  13. … come per tutte le discussioni… come per tutti gli argomenti… c’è sempre qualcuno convinto del fatto che “chi non la pensa come lui sia idiota”…
    … vabbe’ dai, magari prima o poi vi renderete pure voi conto (ultimi 2 simpatici “post-atori”) che non siete “i detentori della verità assoluta”… o forse no… boh…

    Cia’
    SV

    PS: però c’avete ragione, so’ vecchio e palloso

  14. Ma quanto snobismo blues del cazzo c’è in questo articolo? La serata (alla quale non ho partecipato, purtroppo) era dedicata all’ HARD’N’HEAVY! Quindi queste piangerie non hanno motivo di esistere, chi voleva il blues se ne stava a casa! Grazie Gary Moore per tutti i capolavori Heavy Rock che hai composto!

  15. si infatti non mi ero informato a me la sua produzione hard non mi è mai piaciuta e non l’ho mai nascosto questo non vuol dire che sia snob che poi sarebbe interessante saperne il significato, dopodichè senza i vari bb king robert johonson ecc.. Moore e moltissimi altri musicisti non sarebbero esistiti, per tornare al suo hard rock era antico allora e lo è adesso ancora di più, e Rory Gallagher era di un altro pianeta!! confermo il concerto non mi è piaciuto, a voi è piaciuto, bene ne sono lieto ma non mi pare il caso di fare il tifo da curva, quello lasciamolo ai tifosi beceri, credo che esprimere i propri concetti non serva uralre, chi urla le proprie convinzioni ha il pensiero debole.
    statemi bene
    faster

  16. Wild hai fatto una bellissima recensione del concerto complimenti, ma hai cancellato tutto il tuo faticoso manoscritto con gli insulti che non servono a rafforzare il tuo punto di vista,, lo indeboliscono lo rendono volgare, la musica è un arte nobile che non abbisogna di odio, e l’odio come scrivevo sotto lo fanno allo stadio, la musica è lontana anni siderali dal calcio se non l’hai capito forse dovresti riflettere sul senso delle due cose.
    buona giornata.

  17. …della serie, come insultare gratuitamente un grandissimo chitarrista…

    * “la banale produzione ‘80”

    * “un ora e mezzo di pessimo hard condito da un suono di chitarra con un flanger ed un distorsore noiosissimi”

    * “concerto insopportabile”

    * “non è mai stato una cima a scrivere”

    * “senza anima senza trasporto…il solito compitino”

    Le ultime due affermazioni che ho estrapolato poi, sono da sedia elettrica…se c’è uno che ha sempre saputo arrivare, non solo ai chitarristi, ma anche ai non musicisti è proprio Gary…non giudico il tuo disappunto nei confronti di uno dei miei chitarristi preferiti, ma giudico il tuo modo di esprimerti in merito…

    Certo che di faccia come il culo per fare certe affermazioni ce ne vuole…NO COMMENT…senza offesa (a quelle c’hai già pensato tu)…

  18. infatti lo hai detto, uno dei tuoi musicisti preferiti e quindi guai a chi te lo tocca a saperlo te l’avrei data calda cosi stavi sereno e felice, ergo non accetti nessuno che possa esprimere concetti diversi dai tuoi, sempre da stadio sei. aaa roma aaa lazio….mi dispiace molto per te.
    e figurati se dire che il flanger era noioso sia un insulto, dai su.

  19. io vedo tanta presunzione.
    da chi ha scritto l’articolo, (che mi viene linkato da un amico che mi anticipa che c’è da incazzarsi)
    che al contrario mi fa veramente ridere, tu sei libero di pensarla come vuoi, ma veramente hai esagerato
    scrivere che ha commesso troppi errori, che ha sbattuto i pezzi senza alcun pensiero, che non sà scrivere…. sono veramente curioso di conoscere le tue abilità nel comporre, e nel padroneggiare uno strumento…. e pure a vedere dall’avatar, di anni sotto il naso ne devono essere passati, ma la presunzione del 20 enne l’hai tenuta stretta stretta.

    stesso peccato di WILD FRONTIER e Tomas, pensate di essere migliori di quelli che non hanno cantato?
    forse i vostri commenti fanno più ridere dell’articolo che era pur sempre condito di castronerie, ma sulla linea del pensiero personale (che è sempre rispettabile). Ebbravi le conoscevate tutte, potevate cacciare a calci tutti quelli che “avevano la faccia dipinta di ignoranza”, come se essere lì per puro gusto fosse un reato. Comunque tranquilli, siate lieti perchè voi siete i sapienti, ed il ROCK è solo in casa vostra!

  20. ma scusa presunzione di che ? solo perchè ho espresso commenti che non ti piacciono?? non posso scrivere che un musicista non mi è piaciuto perchè non ne ho facoltà per il solo fatto che non sia un musicista? il tuo concetto mi pare veramente nano, riduttivo e poco calzante, voglio dire che se non mi piace un quadro non posso dirlo solo perchè non sono un pittore!?!? dai ma quanta banalità in poche righe.
    hai ragione ho parecchie primavere sulle spalle e non ti dico quanti concerti, ma non ho mai avuto idoli da venerare figuriamoci i musicisti, i musicisti fanno dischi belli e dischi brutti, concerti che ti prendono e altri no, e me ne frego se è Moore i king Crimson o chi ti pare a te, non mi paga nessuno per leccare il culo a nessun musicista, quindi dico quello che penso, in maniera sgrammaticata forse, alle volte non condivisibile ma sincera e senza peli sulla lingua come faccio da sempre e se mi ascolti devi darmene atto.
    Di al tuo amico che c’è poco da incazzarsi perchè i musicisti non sono eroi da venerare, non gli piace il mio commento, benissimo scrivesse il suo perchè questo è il solo modo per confrontarsi civilmente, se non è in grado dicesse forza roma chicco.
    dimenticavo, hai pontificato per tutto il post….e poi parli di presunzione?
    buona giornata, sempre in simpatia e con tanta leggerezza perchè ogni musica è bella a mamma sua.
    sempre Prince Faster.

  21. Bravo Prince, il bello che ho fatto una fatica immane a contenermi, ma almeno mi sono posto il problema, tu invece continui a sparare a zero su tutti e ti rigiri la frittata facendo passare gli altri per presuntuosi o immaturi…ti RIPETO, a me non importa se a te ha fatto cagare Moore, importa del fatto che lo hai descritto come se descrivessi te stesso con la chitarra in mano…

  22. A me piacciono sia l’Hard Rock che il Blues.
    Il grande Gary Moore ha iniziato la sua performance con l’Hard Rock e l’ha terminata con il Blues: sono andato via che ero l’uomo più felice della terra!… Grazie, Gary! Hai fatto un concerto per me!….

  23. bravo, puoi dire che un quadro non ti piace, ok

    ma NON puoi dare commenti del tipo: la pennellata non è corretta, la prospettiva fa pena, i colori sono messi a caso. questi commenti lasciali a chi HA LE COMPETENZE per farlo.

    Ergo, ok che Moore non ti è piaciuto
    ma non puoi dare giudizi come: ha sbagliato troppe cose, le canzoni sono state messe a caso, non è mai stato una cima a scrivere. NON puoi giudicare quello che non sai. Ecco la presunzione. Che qualcuno ti abbia preso e messo on air, non vuol dire che tu possa giudicare tutto, soprattutto su quello che non ti compete.

    ti lascio con una simpatica citazione di Riggiero De Ceglie: “Gianluca, ma che cazzo ne sai che era un Dm??! Ma che sei musicista te?? è arrivato Venditti de sto cazzo! quando avrai studiato la musica ne riparliamo, altrimenti nun me devi questionà!”

  24. Meno male che mi hanno preso e messo on air, ma chi ti ha detto che non abbia le competenze?? e quali mai sarebbero!?!? esiste una scuola??? bisogna studiare musica?? e perchè mai?? perchè senza non saprei giudicare se un concerto mi è piaciuto o meno? quindi nessuno che non sia un musicista, ma deve essere bravo altrimenti non vale, può esprimere opinioni? sbagliare è umano capita anche ai migliori, ho solo raccontato i fatti dopodichè tutti i critici musicali, e di arte in generale se non sono pittori, scultori, registi, attori, ballerini ecc… non possono fare quello che fanno!?!?!? Riccardo sei troppo forte!
    continui a muovere accuse, mentre sarebbe interessante sentire il tuo di punto di vista, ma vedo che continui con gli insulti da cui deduco che…Fozzza Roma chicco.
    Dimenticavo, prendendo alla lettera quello che dici tu, per giudicare ad esempio Gary Moore devi essere più bravo di lui altrimenti non vale, ergo neanche tu puoi giudicare quello che ho scritto perche non sei più bravo di lui quindi sei uguale a me, perchè se fossi più bravo di lui staresti al suo posto.
    Chiudo qui per quel che mi riguarda perchè è oramai diventata una questione di lana caprina e detesto pure le polemiche che non hanno una soluzìone costruttiva ma tu vai pure avanti il blog è aperto a tutti.
    buona giornata in musica.

  25. daje faster…. per me c’hai ragione tu!!
    primo perche te piacciono i kc, secondo perche sto’ gary moore e’ l’ennesimo uomo giusto al momento giusto con il pezzo giusto!!! e’ un sopravvalutato, da sempre, ha proseliti fondamentalisti ai quali poco interessa della realta’, ah…. lo prediligono per l’hard…. quindi, fatti 2 conti!!!
    power to believe!

  26. Fiero di essere vecchio e palloso a soli 33 anni! è una vita che ci lavoravo per raggiungere st’obbiettivo!

  27. Una serata che attendevo dai tempi di Gary Moore e Friends… dall”EP di Nuclear attack…. quando vedere un concerto di questo tipo non era facile e si attendeva QUESTO come un evento grandioso e pieno di emozioni!!!! Il momento è arrivato, io non sono più lo stesso e Gary Moore nemmeno, ma questo è normale. Anche io mi aspettavo di più, un “di più” che secondo me non è arrivato……!!!
    Con il cuore ho comunque vissuto momenti da brivido ascoltandolo.
    Ciao a TUTTI!!!!!!

  28. ho dovuto bloccare per un po i commenti perche qualche testa di cazzo ha pensato bene di attaccare il blog con spam e virus, evidentemente non essendo in grado di dibattere serenamente sull’oggetto del contendere ha creduto opportuno hakerare il sito, non c’è riuscito ma resta una merda.
    scusate e buona continuazione
    prince faster

Comments are closed.